La nonna dei record a Valguarnera

Gli ultimi due arrivati, sono Francesco e Isabella, tra loro primi cugini, nati a Catania, il 12 e a 14 giugno scorso. Francesco e Isabella, sono il 30° e 31° tris nipote di Filippa Minnì, la 96enne nonna record che  vive a Valguarnera ma è nata a Nissoria. L’arzilla nonnina, vedova di Francesco Virzì, pare avere tutte le carte in regola per essere iscritta nel Guinness dei primati. Numeri sbalorditivi per nonna Filippa: 7 figlie, 20 nipoti, 43 pronipoti e 31 tris nipoti. Ma il bello non finisce qui, visto che altri due tris nipoti sono in arrivo. Filippa Minnì, ancora oggi, tiene in pugno l’intera famiglia e a casa sua le figlie fanno le figlie e le regole le detta mamma Filippa. Sembrerebbe tutto normale, se le figlie fossero ancora in tenera età. Ma provate a mettervi nei panni della figlia più grande, Giuseppina, che a 82 anni deve  ubbidire alla mamma. Filippa Minnì, che assieme al marito (u ziu Ciccio), da Nissoria si trasferì a Valguarnera nel lontano 1963, non ha mani smesso un attimo si fare la mamma, anzi è stata quasi sempre mamma. Nonna Filippa all’età di 13 anni si innamorò del bel Francesco, uomo mite e grande lavoratore. Un matrimonio durato 67 anni (anche questa cifra è da record), con la gestione del bar pasticceria che i coniugi Virzì, aprirono a Valguarnera nella centralissima piazza Garibaldi. Adesso nonna Filippa, che vive nella sua casa di via Cavour, si gode la compagnia delle figlie e l’affetto dei tanti nipoti. Difficile riunirli tutti in una sola abitazione, visto che assieme a mamme, papà e affini, il gruppo supera abbondantemente le 100 persone. Ancora oggi, nonna Filippa stupisce tutti per l’ordine e la pulizia della sua abitazione e per il fatto che non si esce da casa se prima non è pettinata dal suo parrucchiere personale e non ha calzato le scarpe con il tacco. Un vero vanto ed esempio per l’intera famiglia, dove il sesso femminile è predominante,  con i maschietti, piacevolmente seduti al tavolo della minoranza, che sperano nel trend positivo dell’ultima generazione (la quarta per nonna Filippa) che ha iniziato, finalmente, a sfornare qualche maschio.

Arcangelo Santamaria