Migliaia di turisti in paese per la festa di San Giuseppe.

La Sacra Famiglia 2012L’arrivo in paese di 140 camperisti e di 15 pullman carichi di turisti, provenienti da tutta l’Isola, ha sancito l’ennesimo successo della festa di San Giuseppe. Un bagno di folla superiore a quello dello scorso anno che ha premiato l’idea di anticipare la festa del 19 marzo alla domenica precedente e tutte le iniziative messe in atto dalla parrocchia di San Giuseppe e dal comune di Valguarnera che come sempre hanno potuto contare sull’apporto sempre più qualitativo di diversi sodalizi indigeni. A partire dallo scorso venerdì è stato un susseguirsi di eventi che hanno messo in mostra la parte migliore di Valguarnera. La fede per San Giuseppe, unita alle tradizioni più belle, ancora una volta sono state il connubio vincente. Sabato sera, a sancire l’importanza della festa di San Giuseppe, l’arrivo a Valguarnera del prefetto di Enna, Clara Minerva che accompagnata dal sindaco Sebo Leanza, oltre alle tavolate di San Giuseppe, ha visitato ed apprezzato la maestria degli orafi valguarneresi e la qualità dell’abbigliamento e della calzature, presenti in vari punti vendita del paese. <<E’ questa la strada che occorre battere- dice il sindaco Leanza- puntando sull’accoglienza e sulle iniziative da offrire ai turisti. Francamente- aggiunge il sindaco- mi sarei aspettato qualche iniziativa in più da parte dei commercianti. Mi dispiace con un domenica mattina così assolata e migliaia di persone in giro, vedere tanti negozi chiusi>>. Come sempre la parte più importante è stata svolta dalla parrocchia di San Giuseppe di don Enzo Ciulo e dal comitato organizzatore dei festeggiamenti. Encomiabile l’impegno dell’associazione ippica “Filippo Vetri” che oltre alla 3ª Sagra della ricotta, ha dato vita alla grande parata a cavallo di domenica mattina, alla quale hanno preso parte ben 80 cavalieri, provenienti da vari paesi della provincia. Sempre bella e commovente la processione mattutina della Sacra Famiglia con Giuseppe Parisi, (San Giuseppe), Simone Impellizzeri, (Gesù) e Sonia Bonaventura, (Maria), in abiti d’epoca, e i tanti m’braculi, la processione dei panificatori e falegnami del paese con la benedizione degli attrezzi da lavoro e la solenne processione serale del simulacro di San Giuseppe.

Arcangelo Santamaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: