Mostra dell’artigianato locale presso l’Antiquarium

Con l’inaugurazione di una mostra dedicata all’artigianato locale, domenica sera, dopo circa 3 mesi di chiusura, ha riaperto i battenti l’Antiquarium municipale di piazza colonnello Tuttobene. Le sale espositive dell’ex carcere borbonico, dove si trova anche la biblioteca comunale, ritornano ad essere nuovamente visitabili. Il governo cittadino del sindaco, Francesca Draià ha consentito ad alcuni artigiani cittadini di esporre i propri manufatti, all’interno di un contenitore culturale di tutto rispetto, le cui teche contengono anche vari reperti archeologici. La chiusura dell’Antiquarium e, quindi, anche della biblioteca, avvenuta qualche mese addietro, era stata una sconfitta per quel tessuto sociale cittadino che ha voglia di conoscere e crescere culturalmente. L’amministrazione comunale, con un apposito bando, sperava di potere concedere a privati o associazioni la gestione dell’ex carcere borbonico e in tal modo sgravarsi dai costi di gestione del personale e di manutenzione di questo storico immobile. Adesso si riapre con la gestione del comune di Valguarnera e la soddisfazione degli artigiani che per alcune settimane avranno a loro disposizione questa importante vetrina. Ad essere esposte sono le opere di: Giuseppe Palermo, Caterina Augeri, Salvina Camiolo, Giuseppe Callerame e Giuseppe Impellizzeri. Il sindaco, Francesca Draià, soddisfatta per l’avvenuta riapertura ha detto:<<L’amministrazione comunale ringrazia tutti coloro che hanno lavorato per la riapertura. In particolare il responsabile del Settore Socio Culturale e i dipendenti, l’Ufficio Tecnico e gli operatori ex R.M.I>>.

Arcangelo Santamaria