Concerto a sorpresa del 24 agosto, Gli interrogativi di Interlicchia e la smentita del Sindaco sul possibile “benefattore”

<<L’anno scorso infuocava la polemica sui giochi pirotecnici, oggi le attenzioni sono rivolte all’Estate valguarnerese 2016. Leggo dai giornali che le risorse finanziarie per garantire i servizi alla nostra comunità provengono, ancora una volta, da misteriosi benefattori o, più tecnicamente, da donazioni private. Sembrerebbe questa la prassi adottata dall’amministrazione comunale ma le riflessioni nascono spontanee. I sindaci Camiolo, Nocilla e Leanza ne hanno mai ricevute negli ultimi 13 anni?>>. Questa la riflessione dell’ex consigliere comunale, Giuseppe Interlicchia che pone altri interrogativi:<< Sono stati sfortunati, i precedenti sindaci, mi viene da pensare. All’improvviso Valguarnera, in 14 mesi, è diventata beneficiaria degli anonimi donatori? Mi sembra inverosimile tutta questa generosità. L’entità delle donazioni è di dominio pubblico? Quanto abbiamo ricevuto l’anno scorso? E per la serata del prossimo 24 agosto?>>. Interlicchia chiede trasparenza e regolarità nelle procedure. << Vorrei leggere la delibera che sicuramente la nostra Giunta comunale ha predisposto per regolare la procedura. Solitamente si dovrebbe riunire per la formale accettazione della donazione in denaro, indicando sia la destinazione in bilancio in maniera puntuale che lo scopo. E ancora, non capisco la ratio della beneficenza: in un contesto critico dal punto di vista economico, sociale e culturale, appaiono due benefattori (o lo stesso dell’anno scorso) che anziché destinare risorse a progetti con finalità sociali e al sostegno di persone svantaggiate e/o in condizione di difficoltà economica, lasciano carta bianca al sindaco per destinare tutto allo spettacolo dei fuochi d’artificio e alla festa a sorpresa? Una beneficenza sospetta mi verrebbe da pensare, quasi elettorale, molto molto comoda. Questo francamente m’indigna perché i problemi non mancano all’interno della nostra comunità e un benefattore attento, che vive questa quotidianità, non può (o deve) sperperare denaro per futilità. Piuttosto deve intervenire lì dove la cittadinanza ha più bisogno. Non la definirei beneficenza ma investimento a medio/lungo termine>>. Immediata la risposta del sindaco, Francesca Draià che smentisce le voci di “segreti benefattori” per l’evento a sorpresa del 24 agosto e dice:<< Non c’è nessun donatore privato. L’evento a sorpresa del 24 agosto si farà grazie a soggetti che hanno chiesto di organizzarlo. Tutto- precisa- il primo cittadino- si farà seguendo i regolamenti vigenti. La mia amministrazione comunale, pur valorizzando feste e tradizioni non sta per nulla tralasciando i problemi più seri e in maniera particolare la tutela della fasce più deboli>>.

Arcangelo Santamaria