E’ polemica per l’assenza del Sindaco all’assemblea delle partite pregresse dell’acqua

A Valguarnera è polemica sull’assenza del sindaco Draià ai lavori dell’assemblea che ha portato alla sospensione delle partite pregresse . In una nota diffusa ieri mattina il comitato cittadino, dice: <<Per il sindaco Francesca Draià era probabilmente più importante la parata di carnevale che la questione della partite pregresse relative alla bolletta dell’acqua, visto che anziché essere presente all’importante riunione che si è svolta ad Enna, saltellava tra un carro allegorico e un gruppo in maschera. Sulle cose importanti, ancora una volta i valguarneresi devono dire grazie ad altri anziché alle proprie istituzioni che ancora una volta dimostrano la propria leggerezza. La sospensione di 6 mesi delle partite pregresse è stata votata dai sindaci di altri comuni, mentre il nostro era assente. Purtroppo non è la prima volta che succede. Francesca Draià, dinanzi gli atti importanti si defila o assume posizioni che vanno in direzione opposta agli interessi dei cittadini. E’ successo con il protocollo d’intesa con il governo dell’Arabia Saudita; con il Piano sanitario dell’Asp di Enna che prevedeva il ridimensionamento dei vicini ospedali di Piazza Armerina e Leonforte; con la tentata fuoriuscita dall’ente parco minerario Floristella-Grottacalda e ancora una volta con le bollette dell’acqua. Mentre dai giornali apprendiamo che mentre i sindaci di altri comuni si riuniscono e discutono sullo Sprar e sulla valutazione dell’accoglienza dei migranti, Francesca Draià passa dal tango alla tarantella nei balli in maschera. Un sindaco che da 2 anni sbandiera di essere il sindaco della sua gente ma che con i fatti palesa di essere con i poteri forti della provincia di Enna e come loro si comporta, convinta di annebbiare la vista della cittadinanza con feste e balletti vari e con fuoriuscite, come il recente attacco sferrato al prefetto di Enna al quale va tutta la nostra solidarietà e al quale diciamo che i valguarneresi sono dalla parte della legalità e della gestione sobria della cosa pubblica>>. Ieri mattina a sottolineare l’assenza del sindaco ai lavori che riguardanti le bollette dell’acqua, anche il Movimento 5 Stelle che in via Garibaldi (nella foto) ha esposto un tazebao.

Arcangelo Santamaria