L’azienda di Andrea Giarrizzo selezionata dall’Onu per l’istruzione di qualità

Startup Super School, l’azienda guidata dal giovane valguarnerese, Andrea Giarrizzo, è stata selezionata in seno al progetto UN Sustainable Development Solutions Network-Youth, dell’ONU, per lo sviluppo sostenibile del pianeta e, in particolare, dell’istruzione di qualità. Un grossissimo traguardo per il team composto da 4 co-founder e 2 volontar, all’interno del quale Andrea Giarrizzo, si occupa di Sviluppo e Strategie di Business. Ma cos’è Startup Super School? <<Startup Super School nasce nel 2015- spiega Andrea Giarrizzo- come un singolo evento che voleva portare un pò di innovazione in una scuola superiore con due giornate di formazione e competizione in ambito startup. Fu considerato subito il primo esperimento in Italia di educazione all’imprenditorialità con focus sulle startup per il panorama scolastico>>. Giarrizzo partì da solo e racconta. <<All’epoca il team era composto solo da me. Successivamente si aggiunsero altre cinque persone e dopo qualche mese, nel 2016 partì ufficialmente il vero Startup Super School, un programma di accelerazione imprenditoriale per giovani studenti. In poco più di un anno, grazie all’Alternanza Scuola – Lavoro abbiamo raggiunto più di mille ragazzi ed alcuni di loro hanno lanciato la propria startup. Adesso stiamo supportando le scuole anche nella progettazione dei PON per l’Educazione all’imprenditorialità e le università nei Contamination Lab. Siamo in procinto di lanciare qualche pilot all’estero nei cosiddetti Paesi emergenti, come l’Africa>>. Da dove è nata l’idea di creare Startup Super School ? <<L’idea nasce per dare la possibilità ai giovani di cambiare il loro pensiero standard per il loro futuro lavorativo. Non vogliamo – dice Andrea Giarrizzo- che aspirino solamente ad essere dipendenti di qualcuno e da qualcuno ma ci piacerebbe se riuscissero a fare dipendere qualcuno da loro e, quindi, potere dare lavoro agli altri. Creare una startup non significa solo fondare una impresa che fattura ma significa portare un impatto sul territorio in termini di occupazione ed innovazione>>. Allenatori allo stimolo imprenditoriale. <<Noi puntiamo alle potenzialità e capacità dei giovani, sotto i 25 anni, che sicuramente, in base a degli studi che abbiamo condotto, hanno più propensione nell’avere quella illuminazione che può rivoluzionare tutto. Ci teniamo al fatto – aggiunge Andrea Giarrizzo- che quando formiamo i nostri studenti, essi avranno come formatori, degli esperti con esperienza pregressa nei vari ambiti previsti ma con un’età sotto i 35 anni, in maniera che si possa instaurare una empatia tale da potere far uscire tutte le potenzialità dei ragazzi. Poi, cosa c’è di più bello di un giovane che trasmette esperienze ad un altro giovane?>> . Un’idea che è piaciuta anche all’Onu. <<E’ una cosa che ci inorgoglisce. Siamo partiti poco più di un anno fa con una piccola scuola italiana ed oggi collaboriamo per un mondo migliore>>. Ma Andrea Giarrizzo non dimentica il suo territorio e conclude con un annuncio. <<Sto lavorando per creare qualcosa a Valguarnera e per dare la possibilità anche ai nostri concittadini di esprimere le proprie capacità e potenzialità>>.

Arcangelo Santamaria