Non si fermano all’alt della Polizia e lanciano un sacchettino dal finestrino, arrestati due valguarneresi.

Nella giornata di eri, 12 aprile 2017 gli uomini della Squadra Mobile di Enna – diretti dal Dirigente Vice Questore Aggiunto Dott. Gabriele Presti e coordinati dal Commissario Capo Dott. Emanuele Vaccaro – unitamente agli uomini del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina – diretti dal Dirigente Commissario Capo Dott. Vincenzo Sangiorgio – hanno arrestato di due soggetti di Valguarnera, entrambi pluripregiudicati, Cartia Ettore, classe 1976 – con numerosi precedenti per reati di droga, reati contro il patrimonio e reati concernenti la detenzione illegale di armi, anche con condanne passate in giudicato – e Colina Manuele, classe 1988 – anch’egli con precedenti di polizia per reati concernenti gli stupefacenti, reati contro il patrimonio e reati contro la persona, nonché avvisato orale da parte del Sig. Questore di Alessandria – in quanto colti nella flagranza della detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

I FATTI
In particolare, nell’ambito dell’implementazione dei servizi finalizzati a contrastare proprio il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti disposti dal Sig. Questore della provincia di Enna Dott. Antonino Pietro Romeo, gli agenti della Squadra Mobile unitamente agli agenti del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina, nella giornata di ieri, mentre percorrevano il tratto che dall’autostrada porta a Valguarnera, notavano una macchina che viaggiava ad alta velocità con due soggetti a bordo dal comportamento alquanto sospetto.

Così, con l’obiettivo di eseguire un controllo più accurato, i poliziotti li affiancano e gli intimano di fermarsi però, immediatamente, gli stessi fuggitivi accelerano e in una curva lanciano un sacchetto di plastica dal finestrino. Poco più avanti, però, un’altra macchina della Polizia è pronta ad intercettarli nel senso opposto e così i due soggetti sono costretti a fermarsi.
Subito dopo aver fermato i due soggetti, i poliziotti hanno recuperato il sacchetto di plastica lanciato dal finestrino, trovando al suo interno due ulteriori sacchetti di cellophane pieni di sostanza stupefacente, all’incirca 100 gr. di marijuana in totale.
I due soggetti, visti fra l’altro i numerosi pregiudizi di polizia ed il comportamento tenuto durante il controllo, tenuto conto che lo stupefacente sarebbe stato idoneo a confezionare oltre 300 spinelli, sono stati pertanto arrestati e, nella stessa sera, su disposizione della A.G. procedente, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, nella persona del dott. Francesco Rio che coordina brillantemente le indagini, il COLINA è stato sottoposto agli arresti domiciliari mentre il CARTIA è stato associato alla Casa Circondariale di Enna.

Cartia
Colina