I IAB RÍVAN, I IASTÍM NO

Tutti conosciamo il significato di questo proverbio: lo scherno, di solito, colpisce nel segno e provoca risentimento, mentre con le imprecazioni di malaugurio non si ottiene alcun risultato. Ma qual è l’origine della parola “iab” (o “jab”, poichè la si può scrivere nei due modi)? Vai alla Lezioni di carrapipano (https://www.facebook.com/groups/74474034568/?fref=ts), leggi il post intitolato I IAB RÍVAN, I IASTÍM NO, clicca su “commenta” e da’ la tua risposta. Hai tempo fino a domenica 28 maggio.