Acquista l’ex convento delle Clarisse a Castelfranco Veneto, affare milionario per Luigi Bonanno.

Continua a brillare nei cieli del Veneto, la stella del 43 enne valguarnerese, Luigi Bonanno, giunto a Castelfranco Veneto a 18 anni in cerca di lavoro e divenuto, da operaio turnista, un agente immobiliare di successo. L’ultima operazione immobiliare di Luigi Bonanno vale 19 milioni di euro, visto che il rampante “carrapipano” con la “Bonanno & Zanimmobili” di cui è divenuto amministratore delegato, ha messo a segno l’acquisto dell’ex convento delle Clarisse di Castelfranco Veneto (un immobile del ‘500, chiuso da tempo, che si estende su un parco di 15mila metri quadri), da cui saranno ricavate 120 unità abitative di grosso pregio. La storia di Luigi Bonanno è fatta di sacrifici, di tanta voglia di fare e di un pizzico di follia imprenditoriale, visto che il suo forte sono da sempre le aste immobiliare. Con l’ultima asta, battuta per il valore di 3 milioni 162 mila euro, Luigi Bonanno, con il Consorzio Stabile Pedron si è aggiudicato l’ex convento della Clarisse. Bonanno, giunge in Veneto a 18 anni, trova lavoro presso un’azienda che produce ovatta. Classico lavoro da operaio turnista, retribuito con un salario di quello che allora era 1 milione e 400 mila lire. Un giorno il destino offre a Luigi un’altra opportunità. <<Una anziana vicina di casa- racconta Luigi- alla quale da uno dei miei ritorni dalla Sicilia, avevo portato le nostre inimitabili paste di mandorla, mi chiede se l’aiuto a trovare casa per una nipote. Dico di si, mi metto in contatto con diverse agenzie della zona e in una settimana l’affare è fatto. Siglato il contratto, l’agente immobiliare mi ripaga per la mediazione, mettendomi in mano la stessa cifra che io guadagnavo in un mese>>. Da allora la vita di Luigi Bonanno subisce una accelerata e diviene una continua scalata nel settore immobiliare. Luigi Bonanno scopre di avere un talento innato ed un fiuto per gli affari come quello dei migliori cani da tartufo. Il carrapipano è anche ragazzo umile e capisce che per farsi strada deve studiare. Con i soldi che guadagna dalle prime fruttuose compravendite, investe su se stesso e inizia a fare la spola con Milano, dove frequenta corsi di marketing, fianco a fianco con i talenti su cui investe la Fininvest di Silvio Berlusconi. Bonanno inizia a farsi largo in Veneto e poi sbarca nella ricca Londra dove apre anche un ufficio. <<Nel 1998 l’attenzione dell’ormai consolidata Agenzia Immobiliare di Castelfranco Veneto Zanimmobili esce dai confini nazionali, e va su Londra- racconta Bonanno- con un investimento di restauro di due corpi residenziali di epoca vittoriana in South Kensington Courtfield Gardens, una delle zone più signorili della città, ricavando 15 residenze di grande pregio, che rappresentano tuttora l’orgoglio della Società ed il loro biglietto da visita per l’attività commerciale e immobiliare li svolta>>. Il resto è storia dei giorni nostri con Luigi Bonanno che non perde un colpo e brilla nel firmamento immobiliare>>.

Arcangelo Santamaria