Randazzo al Sestriere per tentare il minimo per i Mondiali di Londra

Ultima chiamata per i Mondiali di atletica leggera, che il prossimo mese si disputeranno a Londra, e ultima chiamata per il campione italiano Assoluti e vice campione europeo Under 23 di salto in lungo, Filippo Randazzo. Questa sera, il ragazzo delle “Fiamme Gialle- Pro Sport 85 Valguarnera”, allenato da Carmelo Giarrizzo, scende in pedana al Sestriere e tenterà il tutto per tutto per realizzare la misura di 8,15 che è la misura di qualificazione ai Mondiali. Il Settore Tecnico Nazionale della Fidal (Federazione italiana di atletica leggera), ha organizzato con il comune del Sestriere una manifestazione apposita. “Last Minute Qualification for Horizontal Jumps”. Il 23 luglio, infatti, sarà proprio l’ultima data utile per ottenere il minimo mondiale. La speranza è che Filippo Randazzo, reduce dagli Europei Under 23 di Polonia, dove ha conquistato la medaglia d’argento e realizzato nelle qualificazioni la misura di 8,05, possa balzare a 8,15 e realizzare il sogno di partecipare ai Mondiali di Londra. I duemila metri di quota del Sestriere, potrebbero essere l’ambiente ottimale per atterrare a quota 8,15, una misura che è alla portata del lunghista siciliano. Ma sino ad ora, Filippo Randazzo ha pagato lo stop forzato di diversi giorni, dovuto ad un infortunio. Subito dopo, però, sono arrivati il titolo tricolore e la medaglia d’argento agli Europei. Di ritorno dalla Polonia, il ragazzo dalla chioma rossa, ha fatto ritorno a Valguarnera e si è subito affidato alle mani esperte del dottore Angelo Sberna e a quelle della dottoressa, Antonella Manna (staff medico e fisioterapico della Pro Sport 85), per rimettere a posto i propri muscoli ed essere pronto alla gara di stasera. <<Tenterò il tutto per tutto>> ha detto Randazzo prima di partire.

Arcangelo Santamaria