I musei di Valguarnera all’Unesco di Parigi

I musei di Valguarnera saranno presentati all’Unesco di Parigi, grazie alla conferenza “Nel Cuore della Sicilia, il Patrimonio Archeologico, Storico-Artistico ed Etnoantropologico di Aidone, Enna e Valguarnera”. Una conferenza che i giovani del Club per l’Unesco di Enna, Paolo Totò Bellone, Serena Ferraro, Rossella Nicoletti e Serena Raffiotta, accompagnati dalla presidente Marcella Tuttobene Virardi, terranno il 29 settembre nella sala 9 della sede mondiale dell’Unesco a Place Fontenoy 7 a Parigi, su invito della presidente dell’UCA (Unesco Community Association), Marietta Bantchev. <<Valguarnera- spiega Paolo Totò Bellone- sarà presente con i suoi musei, “Casa Museo Caripa” e il Museo Etno-Antropologico e dell’Emigrazione. Le due piccole realtà museali create e gestite dai giovani dell’Associazione Valguarneresi nel Mondo e del Club per l’Unesco di Enna che, in questi anni sono diventate le principali attrazioni turistiche del nostro paese>>. Una vetrina importantissima per il Museo etno-Antropologico e dell’Emigrazione inaugurato nel 2010 presso Palazzo Prato. Un museo che, oltre ad una importante raccolta di oggetti e attrezzi inerenti alle attività agricole e la “sala degli emigrati” che riveste una importanza particolare per la sua unicità nel territorio provinciale, ha ospitato mostre di notevole importanza tra le quali “La Mia Vita in Miniera” del fotografo Emanuele Cicala, l’Opera Grafica di Bruno Caruso, e tutt’ora ospita la Mostra sull’Araldica di Maria Gennuso e la Mostra Artisti per Morgantina del Club per l’Unesco di Enna. <<La Casa Museo Caripa, inaugurata nel 2014, in questi anni- dice Paolo Totò Bellone- ha registrato un notevole flusso di visitatori con eventi che sono diventati degli appuntamenti fissi, come la tradizionale “Tavola di San Giuseppe” e il Natale alla Casa Museo>>. La trasferta in terra transalpina e la possibilità di promuovere i due contenitori storico-culturali valguarneresi presso la sede dell’Unesco, rappresenta una importantissima attività di promozione del territorio. In questi anni Valguarnera, grazie all’attività incessante di alcuni giovani come Paolo Totò Bellone, Antonella e Valerio Bellone, Serena e Giuseppe Ferraro, Maria Concetta Litteri, Giuseppe Bruno, Marco Villareale, Vincenzo Cultraro e ad altre persone, è stata presente in eventi internazionali. Nel 2014 in Bulgaria al Terzo Forum Internazionale delle ONG in partenariato con l’UNESCO sul ruolo dei Giovani nella Tutela del Patrimonio Materiale e Immateriale; nel 2015 per una settimana in “Piazzetta Sicilia” all’Expo di Milano e nel 2016 in Romania all’VIII Conferenza Internazionale sui “Giovani e Musei”.

Arcangelo Santamaria