Revoca Vice Sindaco, una spaccatura annunciata già dalle ultime regionali.

Il sindaco, Francesca Draià con il Decreto n.1 del 2018 ha revocato l’incarico al vice sindaco, Concetta Greco. Si apre male, quindi, il nuovo anno per la giunta comunale del Partito Democratico, che deve subito fare i conti con una crisi politica dettata da fattori interni. Il primo segnale di scollamento tra il vice sindaco Concetta Greco e il sindaco Draià, lo si era colto durante le recenti elezioni regionali, con il vice sindaco schieratosi dalla parte del Pd a sostenere il candidato Luisa Lantieri e il sindaco Draià e il resto della giunta municipale, in prima linea a sostenere la candidatura dell’altro esponente del Pd, Mario Alloro. La spaccatura nata in seno al partito democratico, quindi, pare essere divenuta insanabile. L’ultimo e definitivo strappo tra il vice sindaco Greco e il resto della squadra di governo, si è consumato lo scorso 29 dicembre, a seguito della delibera di giunta riguardante il Piano Economico Finanziario del Servizio Rifiuti, il cui costo è stato aumentato da 760mila e 1 milione40 mila euro. Il nuovo Piano Finanziario dei Rifiuti, approvato dalla giunta con in testa il sindaco Draià e con gli assessori, Riccobene, Trovato e Platania, non ha ricevuto il voto favorevole del vice sindaco Greco, che si è astenuta, prima adducendo motivi di poco tempo a disposizione per esaminare dati così delicati, poi affermando che la sua opinione non sarebbe cambiata, quando il resto della giunta le aveva offerto altri giorni a disposizione per esaminare tutta la documentazione. Concetta Greco, oltre alla delega di vice sindaco, aveva le deleghe al Bilancio e alla Pubblica Istruzione. A conferma che lo strappo e la cacciata di Concetta Greco dalla giunta comunale, sia avvenuta a seguito del mancato voto sul Piano Economico Finanziario del Servizio Rifiuti, è arrivato il posto su Facebook dell’ex vice sindaco che ha scritto:<< Carissimi cittadini, ecco cosa accade ad essere pro cittadino, rispettando il programma elettorale nel quale si punta al non aumento delle tasse>>. Al momento, il sindaco Draià ha affidato l’incarico di vice sindaco all’assessore anziano, Alfonso Trovato in attesa della nomina di un nuovo assessore, che potrebbe provenire dal gruppo consiliare del Partito Democratico, visto che qualche consigliere comunale è in attesa da diverso tempo. Resta da capire se la triade (ABC), Arena, Barbano, Castoro, si sia frantumata, visto che il vice sindaco Greco era in quota “Arena-Barbano”, e se da adesso, sarà solo Pippo Castoro a reggere le sorti politiche del sindaco Draià e del suo governo.

Arcangelo Santamaria