Gli agroforestali chiedono la riapertura del tavolo di confronto con la Regione

I sindacati dei lavoratori agroforestali, Ugl, Codires e Mab Sicilia, con i rispettivi segretari regionali di categoria, Franco Arena, Enrico Scozzarella e Salvatore Ferrara, hanno indirizzato una nota al presidente della Regione, Nello Musumeci, all’assessore all’Agricoltura Edgardo Bandiera e all’assessore al Territorio e Ambiente, Salvatore Cordaro, affinché il governo regionale intervenga su alcune tematiche importanti per il settore agroforestale siciliano. Le tre organizzazioni sindacali chiedono alla Regione, che in maniera urgente venga riaperto il tavolo di confronto sul tema della Riforma del settore forestale e in modo particolare sulla vicenda riguardante la “Stabilizzazione programmata” dei lavoratori. Ugl, Codires e Mab Sicilia, inoltre, rivendicano la riapertura delle trattative sul Contratto integrativo regionale di lavoro; la modifica e l’integrazione dell’articolo 12 della legge regionale n.5 del 2014 sull’abolizione della graduatoria unica; dell’articolo 25 della legge regionale n.9 del 2013 concernente l’eliminazione del limite delle giornate di lavoro annue da effettuare. Infine, all’unisono, Franco Arena, Enrico Scozzarella e Salvatore Ferrara, ai vertici del governo regionale, dicono:<< E’ necessaria la formazione di due soli contingenti di lavoratori L.T.I. e L.T.D. 151isti>>.

Arcangelo Santamaria