Diserbo del cimitero comunale, l’intervento di Giuseppe Speranza

L’amministrazione comunale corre ai ripari per riportare in uno stato decoroso l’intero cimitero comunale che da mesi è infestato dalle erbacce. Da settimane la cittadinanza si lamenta e con le ormai classiche foto pubblicate sui social network denuncia il degrado esistente. Lunedì scorso il gruppo consiliare “L’Altra Voce per Valguarnera” ha addirittura chiesto una ispezione da parte dell’Azienda sanitaria provinciale. Il governo cittadino ha affidato un incarico diretto alla ditta “Matarazzo Srl”, che per una somma di 9mila 272 euro, entro la fine del 2018, dovrà eseguire 2 interventi di decespugliamento e diserbo del cimitero. Ma la cifra che dovrà uscire dalle casse comunali, secondo il capogruppo de “L’Altra Voce per Valguarnera”, Giuseppe Speranza, era una spesa evitabile. << Mi chiedo perché- dice Speranza- in questo Comune si agisce sempre in emergenza applicando le procedure della contingibilità e dell’urgenza. Perché se si ritengono necessari 2 interventi per pulire il cimitero si aspetta che questa area precipiti nelle condizioni che tutti stiamo vedendo? Se si fosse intervenuto prima- aggiunge il consigliere comunale- forse non sarebbe stato necessario impegnare queste somme che come sempre sono gravate da interessi in quanto si ricorre ancora una volta alle anticipazioni di cassa>>. Ma anche sull’affidamento del diserbo del cimitero, Giuseppe Speranza ha qualcosa da dire: <<Sulla questione iniziamo a registrare malumore tra alcune ditte locali per il fatto che da 3 anni alcune, regolarmente iscritte all’albo dei fornitori, non vengono mai invitate a partecipare alle diverse gare. Questo comporta che si ruota sempre sulle stesse ditte. Tra l’altro, così come accaduto in passato, una volta aggiudicata la gara si aggiungono più interventi aumentando il costo del servizio da espletare>>.

Arcangelo Santamaria