Agatha Mary Clarissa Miller

Cari lettrici e lettori di HB story day

Ottobre il mese speciale  considerato dal calendario mese dell autunno ..la stagione e’ speciale I sapori sono inconfondibili l aria inizia ad essere frizzante sprigionando fragranze di mosto pane conserve e quanto altro , le prime fredde sere verranno illuminate dal dolce caminetto tanto amato da grandi e piccini il golfino di cashmere verra ‘ di nuovo indossato magari quest anno con colori diversi dall anno scorso!

Madre natura regala I colori piu esaltanti e finiti perche ‘ poi tutto iniziera ‘ in silenzio il letargo seguendo Le stagioni della nostra vita.

Le zucche arrivate a piena maturazione dalle infinite forme e colori verranno poi preparate meticolosamente per ogni casa all ingresso e portico come buon augurio per la festa di Halloween e preparazione alla festa di tutti I Santi

Quindi non mi resta altro che augurarvi un buon mese di Ottobre

E buon divertente Halloween con magari una maschera terrificante da indossare 😀😈😇👻👻👻👻👻👻👻👻👻👺👹👹👹👻👻👻👻👻👺👹👻👻👻👻👀

a voi tutti cari lettori che mi seguite da ogni parte del mondo

Ps non dimenticatevi I dolcetti da dare la sera di Halloween Ai bambini ‘ dolcetto scherzetto ‘ 😨😀😨😀

Con Affetto

Annamaria Barone

 

Cari lettrici e lettori, vi introduco una novellista molto famosa che tutto il mondo conosce la Famosa scrittrice Agatha Christie,

Dame Agatha Mary Clarissa Miller, coniugata Lady Mallowan, è stata una scrittrice e drammaturga britannica.

Tra le sue opere oltre ai romanzi e racconti gialli che l’hanno resa celebre, ci sono anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.

Considerata una delle scrittrici più influenti e prolifiche del XX secolo nonché giallista di fama mondiale, curò sempre i suoi romanzi con grande abilità, creando un’atmosfera intrigante attraverso personaggi e ambienti di facile riconoscibilità: descrizioni accurate, senso della suspense e della sintesi, ambientazioni realistiche e dettagliate,

presenti personaggi ricorrenti come Hercule Poirot e Miss Marple, divenuti famosi in tutto il mondo e protagonisti di films e prose

Figlia di padre statunitense e madre britannica, cresce in una famiglia borghese a Torquay, Regno Unito; non frequentando alcuna scuola ma venendo istruita dalla madre, Clara Boehmer, e dalla nonna e dalle governanti di casa; il padre, Fred Miller, agente di cambio, muore nel 1901; Agatha trascorrerà l’adolescenza tra lo studio e la vita di società all’interno della famiglia. Nel frattempo si appassiona alla musica e, nel 1906, va a Parigi per studiare canto per diventare una cantante lirica, ma gli studi non le danno molte soddisfazioni e decide così di tornare in Inghilterra.

Conosce poi Archibald Christie, colonnello della Royal Flying Corps, con cui si fidanza. Durante la prima guerra mondiale, lavora presso l’ospedale di Torquay dove impara molto sui veleni e sui medicinali, cosa che le tornerà molto utile quando, ispirata da queste conoscenze, deciderà di scrivere romanzi gialli stimolata anche da una sorta di scommessa che aveva fatto con sua sorella, la quale riteneva che non sarebbe riuscita a diventare una scrittrice di polizieschi.

Il 24 dicembre 1914 si sposa con Archibald e nel 1919 nasce la sua unica figlia, Rosalind.

Durante la guerra incomincia a scrivere il suo primo romanzo, Poirot a Styles Court, che verrà però pubblicato nel 1920.

L’ispirazione di inventare un personaggio da romanzo giallo le venne, oltre che dalla sua conoscenza sui veleni, dalla lettura dei libri gialli che i degenti, rispediti al fronte, lasciavano in ospedale (Arsenio Lupin di Maurice Leblanc o il giornalista-investigatore Joseph Rouletabille). Le venne così l’idea di inventare un personaggio che fosse abile come lo Sherlock Holmes di Conan Doyle ma che non gli somigliasse troppo, sia nell’aspetto sia nella conduzione delle indagini.

Finanziata dal British Museum, nel 1923 parte insieme con il marito per un viaggio intorno al mondo; nello stesso anno firma un contratto con la rivista Sketch per scrivere dodici racconti con Poirot. Nel 1926 muore sua madre e suo marito chiede il divorzio. Agatha scompare senza lasciare tracce da casa sua; il caso desta grande scalpore ma dopo una decina di giorni viene ritrovata a Harrogate, una località termale dell’Inghilterra settentrionale, dove soggiornava in un albergo del posto registrata con il nome dell’amante del marito; non sa dare alcuna spiegazione al riguardo ma qualcuno ipotizza una montatura pubblicitaria. Le opinioni sul caso divergono: da una parte, sembrerebbe che la scrittrice fosse intenzionata a causare uno scandalo ai danni del marito traditore, scaricando su di lui persino i sospetti di un omicidio dall’altra, l’ipotesi di una fuga causata da una amnesia o da uno stato di trance non è del tutto esclusa. Parte poi per le isole Canarie con la figlia Rosalind. Dopo il divorzio Agatha conserverà comunque il cognome del marito.

Nei tre anni successivi la sua produzione letteraria sembra conoscere una certa stasi qualitativa e di vendite; poi, durante un viaggio in treno verso Bagdad, trova l’ispirazione per Assassinio sull’Orient Express, considerato uno dei suoi capolavori; durante lo stesso viaggio conobbe l’archeologo Max Mallowan, di molti anni più giovane, che sposerà poco tempo dopo nel 1930

Nell’hotel Pera Palace di Istanbul, la stanza in cui la Christie aveva alloggiato per qualche tempo durante il suo viaggio in Oriente è stata trasformata in un piccolo museo di cimeli e ricordi della scrittrice. 

Nello stesso anno incomincia la stesura di La morte nel villaggio, primo romanzo con protagonista Miss Marple che, come Poirot, diverrà protagonista di una lunga serie di opere letterarie che ebbero anche trasposizioni televisive e cinematografiche.

1952 viene ininterrottamente rappresentata in un teatro londinese una sua commedia, Trappola per topi (The Mousetrap), ispirata a un racconto della raccolta Three Blind Mice and Other Stories. Scrisse altri diciassette lavori teatrali. L’ultimo romanzo che ha come protagonista Hercule Poirot, Sipario, venne pubblicato poco prima della morte dell’autrice nel 1975; è proprio in quel romanzo che decise di far morire il suo famoso investigatore; la notizia della morte di Poirot era peraltro apparsa sulla prima pagina del Times il 6 agosto dello stesso anno. Morì il 12 gennaio 1976 a Wallingford nella sua casa di campagna; verrà sepolta nel cimitero di Cholsey, nell’Oxfordshire. Nella stessa tomba, due anni dopo, verrà tumulata anche la salma del marito.

In vita la scrittrice ha guadagnato più di 20 milioni di sterline.

In anni successivi alla morte, alcuni ricercatori canadesi, mediante l’utilizzo di strumenti sperimentali di analisi testuale, hanno ipotizzato che la Christie avesse incominciato a soffrire della malattia di Alzheimer o comunque di una forma di demenza senile

Spero Vi sia piaciuto questo personaggio

Con affetto

Annamaria Barone

Hanna Barone

Ho fatto studi linguistici a Roma ed è appassionata di viaggi. Al termine degli studi mi sono trasferita, nel 1994, all'estero dove risiedo ancora, prima in Canada per qualche anno e poi in Uk London dove attualmente risiedo. La sua vita si svolge tra Londra, Africa e Italia e mi occupo principalmente di Viaggi, moda e beneficenza.