DA OGGI IN LIBRERIA IL NUOVO LIBRO DI ENZO BARNABA’

Da oggi, edito da Infinito in collaborazione con Philobiblon, è in distribuzione  nelle librerie italiane “Il Passo della Morte”, un affresco di storie di transiti per la frontiera tra Italia e Francia. Ventimiglia da questa parte, Mentone oltre la frontiera. Attraverso boschi e montagne si snoda il sentiero che conduce fino al pericoloso Passo. Da lì passarono nel 1946-47 molti minatori siciliani, da lì molti migranti, soprattutto africani, cercano oggi di lasciare l’Italia per raggiungere la Francia. A volte da soli. Altre guidati da esosi e pericolosi passeur. E talvolta, lassù, qualcuno muore.

Il Passo della Morte è carico di storie e di aspettative: gli spostamenti di popolazione nel corso dei secoli, i passaggi clandestini degli anti-fascisti e degli ebrei in fuga dalle leggi razziali, fino agli “extracomunitari” dei giorni nostri. Lo scrittore e storico Enzo Barnabà, accompagnato dalle tavole di Viviana Trentin, nel libro dal titolo “Il Passo della Morte. Storie e immagini di frontiera tra Italia e Francia” ci svela vicende troppo a lungo taciute.

“Cosa sia una frontiera, quale ne sia lo spessore, il peso, l’odore, e quello di chi la attraversa; quali persone abbia salvato, quante ne abbia condannate, attraendo con le luci appena al di là e poi tradendo con rabbiosi dirupi che ingoiano corpi; quali miti e narrazioni si impiglino al filo invisibile o spinato che separa l’inseparabile, ovvero un paesaggio, una natura, che vivono di continuità e che solo l’incuria o l’amorevolezza dell’essere umano possono rendere differenti. Cosa sia una frontiera veniamo a saperlo con più forza dal prezioso libro che avete tra le mani”. (Gianluca Paciucci)

“Da un osservatorio in apparenza marginale – Grimaldi, frazione di Ventimiglia – si può raccontare il mondo, ricostruire pagine storiche importanti, smontare narrazioni convenzionali e di comodo”. (Annamaria Rivera)

“Il Passo della Morte sono gli occhi delle persone che lo percorrono”. (Donatella Alfonso)

Il libro:
Titolo: “Il Passo della Morte. Storie e immagini di frontiera tra Italia e Francia”
Autori: Enzo Barnabà e Viviana Trentin

Pag. 128, con 16 tavole a colori

Su internet: 1. https://www.infinitoedizioni.it/prodotto/il-passo-della-mortestorie-e-immagini-di-passaggio-lungo-la-frontiera-tra-italia-e-francia/; 2. https://www.facebook.com/Il-Passo-della-Morte-254259325245388/?modal=admin_todo_tour

Gli Autori:

Enzo Barnabà nato nel 1944 a Valguarnera, ha studiato lingua e letteratura francese a Napoli e a Montpellier e storia a Venezia e Genova. Ha insegnato lingua e letteratura francese in vari licei del Veneto e della Liguria e ha svolto la funzione di aggiornatore dei docenti di lingua francese della provincia di Imperia. A Ventimiglia ha fondato il Circolo “Pier Paolo Pasolini. Ha svolto la funzione di lettore di lingua e letteratura italiana presso le Università di Aix-en-Provence e di insegnante-addetto culturale ad Abidjan (Costa d’Avorio), Scutari (Albania) e Niksic (Montenegro). Vive a Grimaldi di Ventimiglia da dove parte il sentiero che porta in Francia attraverso il Passo della Morte. Tra i suoi libri: Fasci siciliani a Valguarnera, Teti, 1981; Contextes. Grammaire française à l’usage des Italiens, Loescher, 1994; Le ventre du python, romanzo, Editions de l’Aube, 2007; Sortilegi, racconti, Bollati-Boringhieri, 2008 (con Serge Latouche). Con la nostra casa editrice ha pubblicato MORTE AGLI ITALIANI (2009), IL PARTIGIANO DI PIAZZA DEI MARTIRI (2013), IL SOGNO DELL’ETERNA GIOVINEZZA (2014), AIGUES-MORTES, IL MASSACRO DEGLI ITALIANI (2015) e IL PASSO DELLA MORTE (2019) con Viviana Trentin.

Viviana Trentin (Conegliano, 1968) nel 1991, dopo aver conseguito il diploma Isef (Istituto superiore di educazione fisica di Padova/Bologna), si trasferisce a Brema, in Germania, dove tutt’ora vive. Ha iniziato da subito a lavorare come insegnante di danza. Dal 1994 è assunta dal Kreissportbund di Osterholz-Scharmbeck, in Bassa Sassonia. Sin da quando è bambina, nel tempo libero disegna e dipinge e ha realizzato decine di mostre sia in Italia che in Germania.

Per informazioni:
Infinito edizioni: 059/573079 o Philobiblon edizioni: 0184.230555