I Monaci e la birra prodotta in segreto

Cari lettori di HB story day

Ciao a voi Tutti

Spero stiate benissimo. È stato un inverno irregolare e siamo pronti per la primavera !!!! Siiii

Dopo incendi , pioggie torrenziali e infangamenti in molte parti del mondo e due mesi solidi di pioggia a Parigi e Londra, alcune citta Italiane bene siamo  pronti per la primavera !!! a volte Madre natura non è gentile Ed i primi giorni Di primavera sono super benvenuti (sebbene probabilmente ancora sia abbastanza freddo a Parigi Londra Roma che New York e molte altri posti del mondo! !! )
Io vivo tra Londra Parigi  Roma Tanzania
Beh andiamo dal clima continentale alle  4 stagioni e al clima sud Sahara tropicale con Africa mamma mia Un bello stress vero e proprio ☺
Un bel mix di tanti colori sapori temperature e valige miste tra cashmere silk cappelli contro il freddo e cappelli da safari
Mi vengono in mente dei fatti che sono successi di recente qua in Africa
Ma primo fra tanti l aereo che e’ precipitato in etiopia. …..c erano anche degli italiani volontari che andavano in kenia purtroppo non si e’ salvato nessuno di quell aereo. .. una notizia veramente molto triste per una persona come me che ha viaggiato molto e prende l aereo per andare a lavorare. ….
Molta gente ha lo stomaco delicato per  il volo ed alcuni realmente sono spaventati, non necessariamente per una concreta ragione !!!!  Molti anni fa, dopo gli anni di volate facilmente confortevoli in un periodo stressante della mia vita mi inizio ‘  l’ansia improvvisamente divento spaventoso volare. quindi arrivava un serio problema per Me che gia ‘ viaggiavo molto con mio Marito
Ho iniziato ad andare ad una di quelle classi dove ti insegnano a gestire le tue ansie e panico ……
La classe A
La gestione del panico come fare fronte alla tua ansia e spiegazione con tutte le ragioni per le quali non devi essere nervosa . Statisticamente, tutto il resto che facciamo è molto più pericoloso, dalla guida della bici, a condurre un’automobile. E realmente è straordinario tutte le misure che le linee aeree prendono per assicurare la nostre comodità e sicurezza. C’è ora molto più misure di sicurezza che quando ho preso lezioni della famosa Classe A con tutta la sicurezza prima di un volo!!!
Viaggio così tanto che oramai sono abituata e’ una reale benedizione per me. Ora, essere su un aereo è il posto che mi rilasso di più – nessun telefono, nessun whpp no Internet sul volo non devo leggere le emails. Guardo film prima visione che ho  perso al cinema oppure dormo la maggior parte del viaggio svegliandomi tra un vassoio e l altro di pranzo or cena. …il mio cibo preferito non è sul aereo ma mi piace e mangio sempre volentieri le mini porzioni di antipastini pasta secondo dolcetto (quasi sempre scelgo pollo or verdure)…..ah Che bonta ‘ !
🍝🍷🍗🍰☕
Una amica mi ha detto  che ha smesso di avere paura di volare perché era diventato troppo grosso il problema che la preoccupava ogni volta che viaggiava. E su un volo di Prima classe, stava seduta a destra accanto alla cambusa, in cui i sorveglianti di volo stavano chiacchierando durante l atterraggio, e parlavano tra di loro uno di loro diceva che avrebbe dovuto prendere il suo lavaggio a secco, un altra ha detto che stava andando ad ordinare una pizza per il suo ragazzo, la terza hostess aveva prenotato dalla sua parrucchiera per farsi le unghie,  tutte queste conversazioni  seduta rimanendo al suo posto, pensando che forse  certamente sarebbero morti? ?  quando l’aereo e’ atterrato e si sono presentati tutti questi pensieri improvvisamente a lei ” sono seduta qui progettando il mio funerale😣 e loro stanno parlando delle loro cose e di manicure e stanno ordinando una pizza?? ma allora sopravvivere mo a questo volo! !! 😊
Allora la mia amica mi raccontava ridendo ☺ che non avrebbe mai piu avuto paura. !!!
Allora buon viaggio a tutte le persone Che amano viaggiare or Che hanno ripreso a viaggiare !!
Vi auguro un Bellissimo Tempo di Primavera
Con affetto
Annamaria HB

I Monaci e la birra prodotta in segreto

Vi voglio dedicare la storia della birra nei monasteri perche’ era una bevanda segreta, perche’ era bevuta come l’acqua e grazie a loro, I Monaci, possiamo ancora oggi berla e di differenti qualita ‘

Con birra monastica ci si riferisce a tutte quelle birre che sono artigianali e legate a antichi processi, a volte anche centenari, tramandati di monaco in monaco anche in maniera segreta.

monaco birra monastica

I monaci non risparmiano nei gradi alcoolici e nella bontà delle miscele, la birra per loro è da sempre un alimento vero e proprio che per secoli è stato il vero sostentamento di ordini che contavano anche migliaia di bocche da sfamare tutti i giorni. La birra monastica per loro è diventata l’alimento in alcuni casi, grazie alla sua economicità (93% del contenuto è acqua), ai suoi principi nutrienti, e alla scoperta delle proprietà antisettiche del luppolo che ha reso questa bevanda una possibilità di assumere liquidi in maniera salubre anche dove l’acqua era stagnante, paludosa.

In alcuni monasteri era permesso bere diversi litri al giorno di birra monastica anche in tempi di digiuno come la Quaresima. I monaci nei grandi monasteri producevano solitamente 4 tipi di birra. Una birra acida, poco alcolica per i monaci. Una birra un po’ più nutriente per i pellegrini. Birra più corposa per l’abate o il priore. Per ultimo una birra speciale per il vescovo o cardinale e per il signorotto del paese. Si dice che sia dalle croci sulle botti, con le quali il monaco brasseur distingueva i tipi di birra, che siano nati i nomi double, triple e quadrupel.

E’ questo misto di segreti, poca visibilità, storie e ricette centenarie, che le ha rese leggendarie e popolari. Ma soprattutto è la loro bontà che le distingue da tante imitazioni.

La birra monastica oggi 

Tanti ragazzi che oggi stanno iniziando a produrre birra, farebbero carte false per imparare dal monaco che si occupa del birrificio di Westvleteren o di Orval.

Per alcuni monasteri come Chimay e La Trappe il business della birra monastica è diventato milionario. Permette alla comunità monastica di offrire borse studio, sussidi a poveri, progetti green al territorio dove sorge il birrificio. Altri monasteri come Westvleteren hanno scelto un profilo basso, essi stessi dicono: “non viviamo per produrre birra, ma produciamo birra per vivere“.

B

Hanna Barone

Ho fatto studi linguistici a Roma ed è appassionata di viaggi. Al termine degli studi mi sono trasferita, nel 1994, all'estero dove risiedo ancora, prima in Canada per qualche anno e poi in Uk London dove attualmente risiedo. La sua vita si svolge tra Londra, Africa e Italia e mi occupo principalmente di Viaggi, moda e beneficenza.