Al via la nuova stagione agonistica della Pro Sport 85

E’ iniziata e su più fronti la nuova stagione agonistica per la Pro Sport 85 Valguarnera, il team di atletica leggera guidato da Filippo Giarrizzo. Il tecnico di casa e guru dei salti, Carmelo Giarrizzo è impegnato con il figliuolo prodigo e pluricampione italiano di salto in lungo Filippo Randazzo ( Fiamme Gialle) che da qualche tempo è tornato ad allenarsi a Valguarnera, proprio sotto la guida tecnica di Carmelo Giarrizzo. I due, al momento, sono in raduno a Formia con la Nazionale dei salti in vista della possibile convocazione per le Olimpiadi di Tokyo del prossimo luglio. <<Per qualificarsi per l’Olimpiade in terra di Giappone- dice Filippo Giarrizzo- occorrerà che Randazzo, che è cresciuto nella Pro Sport ’85, ottenga il minimo di qualificazione fissato a 8,22 o che rientri nel target number dei primi 32 atleti del Ranking Mondiale della World Athletics (la Federazione Internazionale di Atletica Leggera ex IAAF). Attualmente, nonostante non abbia potuto partecipare, per problemi fisici, alle competizioni internazionali indoor, Filippo Randazzo è posizionato al 25° posto nel Ranking Mondiale con 1187 punti. Nelle prossime gare internazionali primaverili, risultati oltre gli 8 metri, non solo gli permetterebbero di conservare la posizione acquisita, ma lo porterebbero probabilmente a migliorare il suo piazzamento in classifica. Dopo questo raduno di Formia, il suo esordio in gara all’aperto avverrà a Savona il 13 maggio>>. Per il team valguarnerese, buone notizia anche dal settore femminile. Buon esordio in pista, infatti, per la lunghista Valentina Rubino che si piazza al secondo posto all’International Sicily Meeting EAP di Catania con la misura di metri 5,32. L’atleta della Pro Sport ’85 Valguarnera, nonostante non abbia ancora potuto registrare in allenamento la nuova rincorsa, si è ben difesa in questo primo test agonistico e la dimostrazione sono alcuni salti nulli molto più lunghi del risultato ottenuto. Il commento post gara di Valentina Rubino. <<Sono parzialmente soddisfatta per il risultato ottenuto, nonostante sperassi fin da subito di piazzare un salto oltre i 5,50. Ho avuto qualche problema nel registrare la rincorsa che ho potuto provare poco in allenamento a Valguarnera. Arrivavo sull’asse di battuta non in perfetto assetto e ne risentiva l’impulso per lo stacco. Nei prossimi giorni spero di curare questo particolare col mio tecnico Carmelo Giarrizzo, cercando di migliorare nelle prossime gare il mio primato personale di 5,66 ed acquisire la misura utile per partecipare ai Campionati Italiani promesse>>. Prossimo impegno per la Rubino, ma anche per gli altri atleti della Pro Sport ’85, ad Enna il 2 maggio nel Meeting di Apertura. In questo meeting di interesse nazionale saranno anche in gara Giuseppe Giarrizzo nell’Alto e Giuseppe Ragno nei 100, anche loro alla ricerca di misure e tempi per partecipare ai Campionati Italiani. In pista anche Asia Cordaro atleta al primo anno tra la categoria Cadette che sarà impegnata nell’alto e nel lungo.

Arcangelo Santamaria