Da lunedì 3 classi del Mazzini riprenderanno la didattica in presenza al “G. Magno”

Risolto il problema logistico per le 3 classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Valguarnera, che erano rimaste senza aule, a causa della chiusura per motivi di sicurezza, del plesso Mazzini. Da lunedì 19 aprile, le classi della Sezione D coinvolte dal disagio, troveranno ospitalità al piano superiore della scuola professionale ” Giacomo Magno”, che si trova alla periferia del paese. << Conseguentemente al trasferimento- ha reso noto la dirigente scolastica Grazia Lo Presti- per le classi in oggetto ci sarà la ripresa della didattica in presenza al 100%>>. L’istituto professionale “Giacomo Magno”, è in un immobile di proprietà dell’ex provincia regionale di Enna. Pertanto, al fine di consentire il trasferimento delle classi che si trovavano al Mazzini,è stato necessario, oltre che la disponibilità delle istituzioni scolastiche, un accordo tra il comune di Valguarnera e l’ex provincia regionale di Enna. In un periodo di forti difficoltà, dovute alla condizione pandemica, a Valguarnera è coincisa anche la chiusura di 2 plessi scolastici con il conseguente aggravio di disagio per tutta l’utenza scolastica. La soluzione trovata dovrebbe risolvere il problema sino alla fine dell’anno scolastico. A settembre prossimo, infatti, dovrebbero già essere conclusi i lavori di ristrutturazione della scuola Mazzini e, quindi, per il nuovo anno scolastico non dovrebbero esserci difficoltà di ordine logistico. Nel frattempo ( altra buona notizia), Valguarnera è divenuto Covid free, visto che l’unico soggetto ancora positivo al Coronavirus si è negativizzato.

Arcangelo Santamaria