Sesto posto per Giuseppe Giarrizzo ai Campionati Italiani under 23 nel Salto in Alto con 2,02

Giuseppe Giarrizzo, atleta della Pro Sport ’85, si piazza tra i primi in Italia ai Campionati Italiani Promesse con la misura di 2,02: sesto con la stessa misura del quinto ma con un maggior numero di errori. Ingresso in gara alla misura di 1,87 passato alla prima prova così come l’ 1,92. Poi 1,97 e 2,02 ambedue saltati al secondo tentativo. A 2,06 tre errori ma all’ultimo salto l’asticella pur superata abbondantemente col bacino sfortunatamente è ricaduta dopo essere stata appena sfiorata con i piedi. Comunque un piazzamento di prestigio considerato che ha preceduto in classifica atleti accreditati di personali superiori al suo. L’atleta della Pro Sport 85, che avrebbe anche potuto finire sul podio, infatti il secondo ed il terzo hanno saltato 2,06 suo attuale personale, paga piccoli difetti nella rincorsa che in atto non può correggere in allenamento per la pedana troppo corta del campo di Valguarnera. La speranza è che la ristrutturazione del pistino dove si allena avvenga in tempi brevi permettendogli così di poter fare l’ulteriore salto di qualità verso misure che i suoi enormi mezzi fisici e tecnici fanno intravedere.

Sfortunata invece la partecipazione a questi Campionati Italiani di Valentina Agata Rubino che nel Salto in Lungo dopo due nulli nei primi salti, dovuti probabilmente al vento a folate, ha evitato al terzo tentativo di forzare per non incorrere in un nuovo salto non valido ottenendo però un 5,36 che ovviamente l’ha tenuta fuori dai salti di finale per un piazzamento oltre il ventesimo posto finale.