Musiche popolari al “MARTElive” nel cortile dell’antiquarium

Ha avuto inizio nel cortile dell’antiquarium cittadino ed ex carcere borbonico di piazza colonnello Tuttobene, la rassegna di musica siciliana MARTElive. Ad organizzare l’evento sono i padroni di casa della Nuova Pro loco Terre di carrapipi del presidente Michelangelo Di Fede che dice: << La rassegna si svolgerà tutti i martedì della stagione estiva, alle ore 21, e vedrà animare con musiche popolari il suggestivo cortile interno dell’ex carcere borbonico di Valguarnera. La rassegna rientra all’interno del progetto musicale indipendente  “musiKErei” , che vede la supervisione culturale e comunicativa di Alfonso Gambacurta e la direzione tecnica di Filippo Cozzo, mentre durante le serate si alterneranno come maestri concertatori giovani studenti del conservatorio e del liceo musicale>>. I musicisti sono: Alessio Di Dio (fisarmonica), Gino Rotondo (sax), Vincenzo Campione (chitarra) e Francesco Marotta (clarinetto e violino).

Liberi suonatori sono: Simone Canarozzo (voce e chitarra), Primo Accorso (chitarra), Francesco Scuderi (armonica), Angelo Interlicchia (chitarra), Alfonso Giarrizzo (clarino e friscaletto), Raffaele Amuso (clarino), Filippo Cozzo (voce e chitarra), Alfonso Gambacurta (tamburelli), Alfredo Germanà (chitarra) e Giuseppe Rizzo (sax).
<<Scopo della stagione musicale- afferma il presidente di Terre di carrapipi-  è quello divporre le basi per la nascita di un gruppo musicale che faccia rinascere la tradizione locale dei suonatori popolari itineranti e delle serenate.Naturalmente tutti i concerti della rassegna MARTElive sono ad ingresso libero, seguendo lo spirito e la tradizione della musica popolare siciliana. Durante la manifestazione saranno rispettate le prescrizioni di sicurezza antiCovid, il distanziamento e il numero di accessi contingentati. Aprire la Proloco a tutti e renderla luogo di recupero e trasmissione delle tradizioni culturali popolari- conclude Di Fede-  è per noi motivo di vanto e di orgoglio>>.
Arcangelo Santamaria