Riforma del comparto forestale, il Co.Di.Res incontra l’assessore regionale Tony Sicilia

Incontro proficuo, quello svoltosi a Regalbuto tra il sindacato Co.di.res e l’assessore regionale all’Agricoltura e Foreste, sulla riforma del comparto dei lavoratori forestali. L’assessore Toni Scilla, giunto in provincia di Enna insieme al direttore generale del dipartimento Foreste, Mario Candore, per un vertice con i sindaci dell’area nord della provincia i cui territori sono stati colpiti dai recenti e nefasti incendi, ha partecipato anche ad un tavolo di confronto a cui hanno preso parte il segretario regionale del Co.di.res, Enrico Scozzarella e la parlamentare regionale Luisa Lantieri. La riunione sul disegno di legge varato dalla giunta Musumeci, si era resa necessaria  a seguito del malcontento su quanto partorito dal governo regionale, e contestato dall’organizzazione sindacale. Enrico Scozzarella si è presentato al tavolo con una documento che racchiude una serie di proposte atte a migliorare il disegno di legge che deve essere votato dall’Ars (Assemblea regionale siciliana). <<L’assessore Scilla- dice Scozzarella ha accolto le nostre proposte e se così andranno veramente le cose, il Co.di.res è pronto a sostenere il disegno di legge sulla modifica della riforma forestale. Al tavolo- aggiunge il sindacalista- abbiamo evidenziato le lacune esistenti e l’assessore ci ha rassicurati sul fatto che oltre ai lavoratori a tempo indeterminato, presenti come contingente nella prima applicazione della legge insieme ai 180isti ( ex 151isti),  i 78isti, i 101isti che andranno a 120 giorno di lavoro, progressivamente, tutti  lavoratori precari andranno al lavoro per 180 giorni. Altri punti proposti da noi e accolti dall’assessore Scilla, sono stati quelli dell’inserimento contrattuale dello scatto di anzianità, così come l’inquadramento della qualifica di caposquadra>>. Adesso si attendono le modifiche concordate a Regalbuto e l’approvazione del disegno di legge a Sala d’Ercole.

Arcangelo Santamaria