Convocato il Consiglio Comunale per discutere sulle disfunzioni della Guardia Medica

Sarà un consiglio comunale straordinario, convocato per il prossimo 16 novembre, a trattare la cronica disfunzione del presidio di Guardia medica cittadina. É questa la decisione presa mercoledì sera dalla Prima commissione consiliare che ha anche deciso di invitare al consesso del 16 novembre i vertici dell’Azienda sanitaria provinciale di Enna ed i parlamentari regionali e nazionali del territorio. La carenza di medici disposti a coprire i turni di Guardia medica sta determinando disfunzioni che non si erano mai registrate prima d’ora con una sempre più frequente chiusura del presidio sanitario e con i cittadini costretti ad allertare il 118 o addirittura recarsi con i propri automezzi al Pronto soccorso degli ospedali di Enna e Piazza Armerina. Tutto è iniziato questa estate con i primi turni di guardia saltati e la porta dell’immobile di via Sant’Elena sbarrata. Da saltuarie chiusure si é passati a poche aperture ( 2- 3 turni alla settimana), come sta accadendo proprio in questo periodo. << Da subito dopo la riunione della Prima commissione- dice il presidente del consiglio comunale Enrico Scozzarella- ho iniziato a contattare i vertici dell’Asp di Enna ed i parlamentari regionali e nazionali del territorio, affinché siano presenti alla riunione consiliare di martedì prossimo>>.

Arcangelo Santamaria