Angelo Bruno sull’azzeramento della giunta in piena pandemia.

Dal consigliere Angelo Bruno, riceviamo e pubblichiamo la sua riflessione politica sull’avvenuto azzeramento della giunta comunale. Nel frattempo la sindaca Francesca Draia’ ha richiamato nella stanza dei bottoni uno dei 3 assessori a cui aveva dato il benservito, riconfermando Gianluca Arena nella nuova squadra di governo.

Arcangelo Santamaria

Che grande capacità ha il nostro sindaco. Riesce sempre a stupirci dicendo tutto e il contrario di tutto ma soprattutto facendo sempre il contrario di ciò che dice. E così Francesca Draia’, dopo avere tessuto le lodi della sua azione amministrativa e della sua squadra di governo, con un colpo di spugna cancella la sua Giunta. Da autentica Regina dello scacchiere politico tratta da pedine i suoi collaboratori e li ripone nel cassetto dei ricordi con fare macchiavellico. Dio salvi la Regina ma soprattutto la perdoni per avere compiuto una azione di mero interesse politico in un momento sanitario drammatico come quello che stiamo vivendo. Una mossa politica che non avrebbe meravigliato nessuno in altri contesti storici ma che ci sembra del tutto inopportuna in piena pandemia. Ancora una volta l’egocentrismo della sindaca Draia ‘, é prevalso sul bene comune. Rimosse le prime pedine non sarà difficile trovarne altre per dare vita ad un turn over che servirà ad accontentare i tanti assessori nominati nella scorsa campagna elettorale. L’elenco é lungo, quindi, prepariamoci ad altri azzeramenti perché la Regina non vuole scontentare nessuno dei suoi sudditi.

Angelo Bruno