Lunedì inizierà la ristrutturazione dell’Asilo Nido

 

Quella del 4 settembre 2023, la sindaca Francesca Draià, l’ha definita una data storica perché sono stati consegnati i lavori di rifacimento dell’asilo nido comunale, la struttura che dagli anni 80 sorge in contrada Montagna, più volte vandalizzata e mai entrata in funzione.

Un finanziamento di circa 2 milioni di euro, ottenuto dal governo cittadino, ne consentirà la ricostruzione. La fase di start up ha avuto inizio con la consegna dei lavori alla ditta che si è aggiudicata l’appalto. Lunedì prossimo aprirà il cantiere. <<È un’altra cattedrale nel deserto pronta per essere riqualificata e consegnata alla comunità>>- dice la sindaca Draià- riferendosi all’asilo nido, immobile che fa il paio con il centro culturale polivalente di contrada Marcato, altra grande incompiuta del patrimonio immobiliare municipale e pronto per diventare “Casa della salute”. <<Come sempre fatti e non parole.>> ha rimarcato Draià. Ma subito si sono scatenate le polemiche con video schermaglie sui social. La capogruppo dell’Udc Filippa D’Angelo che per anni ha sostenuto la sindaca Draià, ha rivendicato i meriti di questo ed altri progetti portati avanti dal governo cittadino, ribadendo il lavoro propedeutico del consiglio comunale e rimarcando, invece, la scarsa qualità dei lavori realizzati, come quelli delle scuole Mazzini e Angelo Pavone. A stretto giro di ruota la replica della sindaca Draià che ha dichiarato di non avere nessun problema a riconoscere il merito dei consiglieri comunali ma di non comprendere le polemiche di chi è sempre più sui social ma diserta gli incontri istituzionali.

Arcangelo Santamaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: