17 Luglio 2024
Politica

Il Consiglio Comunale approva il rendiconto 2022

Dopo tanto penare e con la spada di Damocle del commissario ad acta nominato dalla Regione, il consiglio comunale ha approvato in Rendiconto finanziario 2022. A votarlo sono stati 4 consiglieri (Telaro, Scozzarella, Auzzino e Draia’), che sostengono il governo cittadino, mentre 3 consiglieri di opposizione ( Bruno, Speranza hanno votato contro e Capuano si è astenuto), hanno garantito il numero legale in aula, affinché si potesse procedere. Filippa D’Angelo ha lasciato l’aula prima del voto. È questo in sostanza il risultato della riunione del civico consesso che si è svolta martedì pomeriggio. In aula il dibattito si è incentrato sulla precaria situazione finanziaria dell’ente municipale con un disavanzo certificato di più di 2 milioni di euro ed un andamento delle finanze cittadine che va dritto verso un raddoppio di questa cifra e lascia intravedere il baratro del dissesto finanziario. Dai banchi dell’opposizione si è puntato il dito contro la sindaca Francesca Draia’ che dal 2015 amministra Valguarnera e che secondo i suoi oppositori, a causa di una gestione ” allegra” , ha trascinato il comune di Valguarnera al dissesto economico compromettendo il futuro dell’ente e dei suoi amministratori che, prima di tutto, dovranno ripagare i debiti creati dall’ amministrazione Draià. La sindaca ha difeso la sua gestione, ma anche ammesso che la situazione finanziaria e’ difficile ed ha invitato tutti alla collaborazione. I prossimi mesi saranno decisivi per capire che strada intraprendere anche se quella del dissesto sembra con poche via d’uscita. La seduta in aula, purtroppo, è stata caratterizzata da uno spiacevole episodio consumatosi nei corridoi anisranti l’aula consiliare con il presidente del civico consesso, Enrico Scozzarella che avrebbe inveito contro il consigliere Angelo Bruno. Scozzarella per primo ha pubblicato la propria versione sui social, scrivendo: << Oggi in consiglio comunale è avvenuto il solito attacco nei miei confronti. Voglio chiarire un episodio che si è consumato nei corridoi del comune. Nella fattispecie ho invitato il consigliere Angelo Bruno a non parlare di cose non vere, soprattutto in mia assenza in aula consiliare. Nel precedente consiglio comunale ha affermato che la mia assenza fosse strategica e politica. In realtà la mia assenza era legittima, in quanto ero rimasto bloccato fuori paese a causa di un problema con la mia auto. Oggi nel corridoio ho dunque chiesto di smettere di attaccarmi e di smettere di fare trapelare cose non vere. Angelo Bruno astutamente ha iniziato ad urlare per fare comprendere alle persone intorno che io lo stessi aggredendo verbalmente. La politica a Valguarnera ormai è diventata un tentativo maldestro di sceneggiate teatrali. Non è giusto farevpassare un messaggio fuorviante, ovvero che il sottoscritto non rispetti i consiglieri di opposizione>>. Qualche ora dopo e sempre sui social la versione di Angelo Bruno:<< Per me la politica è passione e sentimento. Per questo mi dispiace doverevprendere atto che, oltre all’arroganza e alla prevaricazione, si fa ricorso alle bugie più fantasiose. 𝐎𝐠𝐠𝐢, 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐡𝐞 𝐦𝐢𝐧𝐮𝐭𝐨 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐚 𝐝𝐞𝐥 c𝐨𝐧𝐬𝐢𝐠𝐥𝐢𝐨 c𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞, 𝐦𝐞𝐧𝐭𝐫𝐞 𝐩𝐚𝐫𝐥𝐚𝐯𝐨 𝐚𝐥 𝐭𝐞𝐥𝐞𝐟𝐨𝐧𝐨 𝐢𝐥 p𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐄𝐧𝐫𝐢𝐜𝐨 𝐒𝐜𝐨𝐳𝐳𝐚𝐫𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐦𝐢 𝐡𝐚 𝐚𝐠𝐠𝐫𝐞𝐝𝐢𝐭𝐨 𝐯𝐞𝐫𝐛𝐚𝐥𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧𝐚 𝐫𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚 𝐞 𝐮𝐧𝐚 𝐯𝐨𝐥𝐠𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚̀ 𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐜𝐞𝐝𝐞𝐧𝐭𝐢. Pensavo che questa incresciosa vicenda si fosse conclusa con delle scuse ma invece leggo pubbliche dichiarazioni da parte di Scozzarella che invece di provare imbarazzo tenta di giustificare la sua ennesima caduta di stile. Fortunatamente non ero solo, tante le persone presenti che potranno confermare questa triste vicenda.𝐏𝐞𝐫𝐜𝐡𝐞́ 𝐜𝐫𝐞𝐝𝐞𝐭𝐞𝐦𝐢, 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐯𝐨𝐥𝐭𝐚 𝐬𝐢 𝐚𝐬𝐬𝐮𝐦𝐞𝐫𝐚̀ 𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐫𝐢𝐞 𝐫𝐞𝐬𝐩𝐨𝐧𝐬𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢𝐭𝐚̀. Andiamo avanti, come sempre rispettando tutti ma fedeli alle nostre idee …𝐏𝐞𝐫𝐜𝐡𝐞́ 𝐥𝐚 𝐋𝐢𝐛𝐞𝐫𝐭𝐚̀ 𝐞 𝐢𝐥 𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐩𝐨𝐭𝐫𝐚𝐧𝐧𝐨 mai 𝐟𝐞𝐫𝐦𝐚𝐫𝐥𝐢>>.

Arcangelo Santamaria