Lo strano caso del depuratore dell’area industriale di Dittaino

Non sono bastati 15 milioni di euro e trent’anni di tempo per far funzionare i depuratori dell’area di sviluppo industriale di Dittaino (EN).
E’ quanto emerso a conclusione di una laboriosa indagine condotta dai Militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Enna – coordinati dalla locale Procura della Repubblica, con a capo il Dott. Massimo Palmeri – riguardante la riconversione dell’impianto di depurazione già esistente presso il Consorzio ASI di Enna.

Continua a leggere