In arrivo il Canone Rai 2018. Esenzione, regole e importo.

L’importo del Canone Rai 2018 sarà addebitato nella bolletta dell’energia elettrica già a partire dal mese di gennaio.

Sono obbligati al pagamento del canone tutti i contribuenti che detengono un apparecchio televisivo, ovvero un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente – in quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari – oppure tramite decoder o sintonizzatore esterno.

Il canone Rai è dovuto una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della stessa famiglia anagrafica, indipendentemente dal numero di abitazioni in cui sono presenti apparecchi tv.

L’Agenzia delle Entrate addebiterà il canone Rai 2018 direttamente a tutti i titolari di utenza di fornitura elettrica ad uso domestico residente.

Non tutti sono obbligati a pagare, in quanto sono previste specifiche situazioni di esenzione dal canone TV anche nel 2018.

Esenzione canone Rai 2018: chi non paga?

Probabilmente è una delle informazioni che maggiormente interessano i lettori: il canone Rai è una tassa che i più non apprezzano e non condividono, ma con l’addebito in bolletta elettrica è stato reso pressoché impossibile non pagarlo.

ATTENZIONE!!! La lettura di questo articolo è riservata ai soci sostenitori. Per continuare la lettura devi perfezionare l’iscrizione versando la quota associativa annuale.

ERROR : Invalid subscription id.