Se ne parlerà a Maggio per pulire le strade del paese. Intanto qualcuno provvede da se…

Costerà circa 10 mila euro la pulizia dalle erbacce di tutto il centro abitato. Ma occorrerà attendere almeno sino ai primi giorni del mese di maggio per rivedere strade, piazze e muri del paese, finalmente puliti. Solo lo scorso 13 aprile, infatti, la giunta comunale, guidata dal sindaco Francesca Draià, impegnando una somma di 9 mila 700 euro, ha dato il via libero all’iter burocratico per la gara d’appalto che consentirà alla ditta aggiudicataria di ridare il giusto decoro al centro abitato. Se ne facciano una ragione, quindi, i tanti cittadini allergici, perché occorrerà “combattere”, per almeno altri 15 giorni, facendo uso di antistaminici e cortisone. Oltra alle vie respiratorie, ovviamente, non ne godrà nemmeno l’occhio, visto che il pessimo stato in cui da mesi sono ridotti i quartieri del paese, non è per nulla una bella immagine. Qualche giorno fa, il cittadino Marco Rizzone, su Facebook, aveva pubblicato un video in cui l’asina “Nadia”, di ritorno dalla fatiche della “Domenica delle Palme”, recuperava le proprie forze ruminando l’erba che da mesi cresce rigogliosa in via De Gasperi. Un simpaticissimo post che certifica il degrado del paese che meriterebbe certamente un servizio migliore. In attesa che sia una ditta specializzata a diserbare il paese, sarebbe opportuno con le forze (anche se esigue) in organico alla municipio, quantomeno ripulire il cortile della scuola “Francesco Lanza”, dove mercoledì ricominciano le lezioni.

Arcangelo Santamaria