Incidente sul lavoro a Valguarnera, muore muratore caduto dall’impalcatura

Mattinata drammatica quella di ieri a Valguarnera, dove a seguito di una caduta dall’impalcatura sulla quale stava lavorando, ha perso la vita l’operaio edile, Santo Giacomia, 59 enne di Leonforte. L’incidente sul lavoro, le cui cause sono ancora tutte da stabilire, è avvenuto intorno alle 8 del mattino in via Montegrappa 18 L, proprio alle spalle della chiesa di San Giuseppe, in una abitazione nella quale la ditta per cui lavorava lo sfortunato operaio stava già da qualche tempo eseguendo dei lavori di ristrutturazione. L’operaio sarebbe caduto da diversi metri di altezza, mentre si trovava sul ponteggio che cinge l’abitazione di via Montegrappa. Immediati i soccorsi, con l’intervento dell’ambulanza del 118 di Valguarnera, la cui postazione dista poche centinaia di metri dal luogo della tragedia. I sanitari hanno subito accertato le gravissime condizioni di Santo Giacomia, e per tale ragione è stato chiesto l’intervento dell’elicottero del 118. L’operaio è stato trasportato in ambulanza in contrada Paparanza, alla periferia del paese, nell’area parcheggio del distributore di carburanti della Esso, dove la polizia municipale ha scelto di fare atterrare l’elisoccorso. Santo Giacomia è stato trasportato all’ospedale “S.Elia” , dove è purtroppo deceduto a seguito delle gravi ferite riportate. Presso il cantiere edile di via Montegrappa 18L sono intervenuti i carabinieri di Valguarnera, comandati dal luogotenente Nicola Lo Moro, e il personale dell’Ispettorato del Lavoro di Enna. Dalle prime indagini risulterebbe che il cantiere di lavoro sia perfettamente in regola e con tutti i necessari permessi rilasciati dalla autorità competenti. Resta da stabilire la dinamica dell’incidente. In queste ore i carabinieri di Valguarnera stanno raccogliendo le testimonianze dei colleghi di lavoro di Santi Giacomia e di quanti erano presenti al momento del tragico incidente. La morte dell’operaio edile di Leonforte, che ogni mattina si recava a Valguarnera per la sua giornata di lavoro, purtroppo va ulteriormente a riempire il folto elenco delle cosiddette “morti bianche” che nel 2017 in Italia sono in aumento del 33,7% così come gli infortuni sul lavoro.

Arcangelo Santamaria