Defibrillatori non funzionanti, la ditta che le ha venduti: “Già da tempo abbiamo comunicato la procedura da adottare”

<<I defibrillatori presenti nelle scuole di Valguarnera, senza il necessario aggiornamento software non sono funzionanti>>. A dichiararlo è la Logitek Srl, l’azienda messinese che qualche tempo addietro aveva venduto gli apparecchi salvavita al comune di Valguarnera, alla quale ci siamo rivolti per andare fino a fondo ad una vicenda degenerata in polemica. Dall’altro capo telefono, il referente della Logitek Srl, apprende che ancora oggi gli apparecchi a suo tempo venduti al comune di Valguarnera e da quest’ultimo forniti a varie scuole municipali, presentano una spia accesa e sul dispaly la dicitura “Richiesta asssitenza”. <<Già da tempo- dice- noi della Logitek Srl, avendo ricevuto dalla casa madre che ci aveva fornito uno stock di defibrillatori, e tra questi quelli venduti al comune di Valguarnera, la segnalazione che occorreva un aggiornamento software degli apparecchi, abbiamo avvisato i nostri clienti della procedura da adottare>>. Una procedura, a quanto pare, che non è nulla di complicato e che altri clienti Logitek hanno già effettuato. <<Abbiamo inviato- afferma il referente della Logitek Srl- la procedura da eseguire. Basta collegarsi con un computer ad un link da noi indicato per scaricare un software e, tramite collegamento Usb ad ognuno dei defibrillatori, eseguire l’aggiornamento del programma>>. Alla nostra precisa domanda se i defibrillatori in queste attuali condizioni sono in grado di funzionare secondo la procedura prevista, quindi, attivare la cosiddetta scarica salvavita, dall’altro capo del telefono ci viene detto: <<Se prima non si esegue l’aggiornamento, il defibrillatore non funziona>>.

Arcangelo Santamaria