Bellone denuncia la ditta Traina all’ispettorato del lavoro: “Accordo di 1.000 euro al mese per andare in pensione”

Si e’ ingarbugliata ancora di più la vicenda di Francesco Paolo Bellone, l’operatore del servizio rifiuti del cantiere di Valguarnera la cui storia avevamo raccontato qualche giorno addietro. Bellone, dopo 18 anni di servizio, passando dall’Ati alla Srr e di conseguenza con tutte le ditte private che hanno avuto in gestione il cantiere di Valguarnera, con l’arrivo della ditta Traina s.r.l., che dallo scorso 1 marzo ha in gestione il servizio rifiuti a Valguarnera, a differenza degli altri suoi 14 colleghi non è stato riassunto. Il dipendente, tramite il suo avvocato, aveva intimato alla Traina s.r.l. di essere assunto, ma nulla è sino ad ora avvenuto. Ma adesso la vicenda si complica, perché Bellone ha presentato una denuncia all’Ispettorato del lavoro di Enna, asserendo che dopo essersi incontrato l’aprile scorso in un bar di Valguarnera, con Calogero Traina ( proprietario dell’omonima ditta), pressato dalla disperazione economica, aveva accettato la proposta di Traina e sottoscritto un accordo privato con cui accettava di essere accompagnato alla pensione ( Bellone ne ha già i requisiti), ricevendo in cambio mille euro al mese e il versamento dei contributi sino ad ottobte 2021. << Traina mi ha pagato – dice Bellone- solo i primi 2 mesi e poi non si è fatto più rintracciare>>. Accuse pesanti che aggiungono legna ad un fuoco che nel cantiere rifiuti di Valguarnera, arde da tempo. Abbiamo sentito Calogero Traina che dice: << Della vicenda se ne stanno occupando i nostri legali. Io non ho sottoscritto nessuno accordo con il signor Bellone che già da 3 anni ha i requisiti per potere andare in pensione. La ditta Traina non ha nessun obbligo di riassumerlo>>. Perché la sua ditta nel cantiere di Valguarnera ha in organico delle unità lavorative che non provengono dalla Srr di Enna? << È stata una nostra scelta che non incide economicamente sul Comune di Valguarnera. Abbiamo assorbito il personale presente nell’elenco che ci è stato fornito. Personale- conclude Calogero Traina- che viene puntualmente pagato>>.

Arcangelo Santamaria