Brutto incidente sulla Sp4, scontro tra furgone e auto.

Grave incidente stradale stamane, per fortuna senza brutte conseguenze. L’incidente è avvenuto verso le 7,30, alle porte di Valguarnera, sulla famigerata SP4, all’altezza dell’auto carrozzeria Calcagno e a qualche chilometro di distanza da dove ha perso la vita il 25 settembre scorso il povero Dario Di Benedetto di Piazza Armerina. L’impatto delle prime ore della mattinata, è avvenuto tra un furgone Ducato di proprietà di un venditore ambulante di Piazza Armerina che si stava recando a Valguarnera per il mercato settimanale e un’Alfa 147 guidata da una quarantenne valguarnerese che si avviava verso Enna. Le dinamiche sono ancora tutte da accertare, ma con molta probabilità determinanti saranno state sia le condizioni pessime del manto stradale che la pioggia caduta poco prima. Ad avere la peggio la conducente dell’Alfa 147 che è stata subito trasportata da un’autoambulanza del 118 presso l’ospedale di Enna ove è stata subito posta sotto osservazione dai medici ennesi. Le sue condizioni sembra comunque che non siano gravi. Il conducente del furgone invece non ha riportato alcuna ferita. A seguito dell’impatto i veicoli sono stati seriamente danneggiati, in particolare l’Alfa 147 quasi del tutto distrutta. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile di Piazza Armerina coadiuvati dai colleghi della stazione di Valguarnera nonché i vigili urbani del luogo i quali hanno effettuato i rilievi di rito per stabilire esattamente la dinamica dell’incidente. C’è da dire che la Sp4 è tra le più importanti arterie dell’asse provinciale ove vi transitano giornalmente migliaia di veicoli. Ultimamente è stata teatro di diversi incidenti, l’ultimo come abbiamo accennato, il 25 settembre scorso in cui ha perso la vita un giovane di 32 anni. A seguito di ciò, Giuseppe Interlicchia e altri volontari hanno indetto una petizione popolare nelle città di Valguarnera, Piazza Armerina, Aidone ed Enna, raccogliendo migliaia di firme. La Sp4, comprende, come è noto, il tratto di strada all’altezza della galleria Grottacalda chiuso da ben 11 anni e la cui apertura dovrebbe avvenire nei prossimi giorni. E’ però opinione diffusa che non ci si può limitare ad aprire solo questo tratto sebbene importantissimo. Occorre per tutta l’arteria lunga una ventina di chilometri, una capillare manutenzione visto che imperversano varie anomalie, tra le quali frane, avvallamenti, restringimenti e un pessimo manto stradale.

Rino Caltagirone