Atletica. Giarrizzo e Rubino in gara a Grosseto per i Campionati Italiani promesse

Sono 2 gli atleti della Pro Sport ’85 Valguarnera che da ieri sono in gara a Grosseto per i Campionati Italiani Promesse di atletica leggera. <<Nonostante il lungo periodo di inattività dovuto al lockdown due nostri portacolori ( Valentina Rubino e Giuseppe Giarrizzo), – dice il presidente della Pro Sport 85, Filippo Giarrizzo- sono riusciti a staccare il pass, ottenendo la misura standard occorrente per partecipare a queste kermesse nazionale, che vedrà in pista e nelle pedane dello “Stadio Carlo Zecchini” di Grosseto i migliori under 23 delle varie specialità >>. Valentina Rubino e Giuseppe Giarrizzo partecipano a rispettivamente alla gara di salto in lungo la prima e di salto in Alto il secondo, rinverdendo la oramai ultratrentennale tradizione del Pro Sport 85 Valguarnera, sodalizio da sempre ai vertici nelle specialità dei salti.
La saltatrice di Bronte Valentina Rubino, che vanta un personale di 5,68 realizzato nel 2018, dopo un 2019 anonimo ha deciso di cambiare maglia affidandosi alle cure di Carmelo Giarrizzo, allenatore di Filippo Randazzo, e con molti sacrifici si è sobbarcata settimanalmente le trasferte a Valguarnera dove pian piano ha ritrovato stimoli e fiducia andando a realizzare ad inizio estate il 5,50 necessario per partecipare a questi Campionati Italiani. Adesso, ad obbiettivo raggiunto, la sua aspirazione sarà quella di migliorare, possibilmente il personale stagionale e magari con un pò di fortuna anche il personal best per un piazzamento di rilievo a questi campionati.
Giuseppe Giarrizzo quest’anno ha finalmente abbattuto la barriera, più psicologica che fisica, dei due metri nel salto in alto. Il suo 1,94, record provinciale assoluto, stabilito lo scorso anno gli permetteva già ad inizio stagione di essere sicuro della partecipazione ai Nazionali di Grosseto. Però le sue ultime performances con il record più volte abbattuto prima con 1,97 e poi successivamente con il 2,00 mt. stabilito a Palermo lo hanno proiettato in una dimensione diversa ed adesso l’atleta valguarnerese in crescendo di condizione e di fiducia punta a Grosseto ad andare ancora più in alto per centrare un piazzamento di prestigio magari nei primi 8.

Arcangelo Santamaria