Viabilità: il video e le interviste durante il sopralluogo dell’assessore regionale Falcone

Il Video con le interviste, durante il sopralluogo alla Sp4, all’assessore regionale Falcone, all’onorevole Elena Pagana, al sindaco di Piazza Armerina, Nino Cammarata e al sindaco di Valguarnera, Francesca Draià e al presidente del consiglio comunale di Valguarnera, Enrico Scozzarella.

A distanza di 2 mesi dall’ultimo sopralluogo, ieri mattina, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone è ritornato sulla Sp 4, la strada provinciale che dalla zona del Dittaino sale verso Valguarnera e prosegue in direzione di Piazza Armerina. Questa volta, però, il rappresentante del governo regionale non è venuto da solo e, prima di constatare lo stato di pericolo (cosa che aveva già fatto lo scorso agosto) in cui versa l’intera arteria provinciale, ha presieduto un vertice presso la sala consiliare del comune di Valguarnera al quale, oltre ai sindaci di Valguarnera e Piazza Armerina, Francesca Draià e Nino Cammarata, hanno preso parte il parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle, Elena Pagana, i dirigenti regionali dell’Anas e quelli dell’ex provincia regionale di Enna e diversi rappresentanti istituzionali, valguarneresi ed armerini. L’assessore Falcone, ha confermato che si va verso la statalizzazione della Sp4 con un suo imminente passaggio gestionale all’Anas, ha confermato il finanziamento da parte del governo regionale all’ex provincia regionale di Enna di 2 progetti che ammontano a 14 milioni di euro e 5,3 milioni di euro ai quali si aggiunge il finanziamento nazionale di 34 milioni e 400 mila euro proprio per la Sp4. Ma prima che vengano resi esecutivi progetti di tale consistenza, occorrono interventi di somma urgenza, visto che ieri mattina l’assessore Falcone, insieme ai tecnici che lo accompagnavano, ha potuto constatare che le condizioni della Sp4 sono sensibilmente peggiorate. I sindaci Nino Cammarata e Francesca Draià, facendosi portavoce degli appelli lanciati dai propri cittadini hanno chiesto interventi urgenti che mettano in sicurezza la Sp4 in vista anche della stagione invernale. <<Con l’Anas stiamo valutando di fare un intervento, secondo gli accordi quadro, per potere accorciare i tempi per le gare d’appalto. Ma riteniamo- ha sottolineato Falcone- che l’ex provincia regionale di Enna debba fare la sua parte. Alla fine di novembre riteniamo di potere dare risposte concrete a questa parte della provincia che si trova in una condizione molto penalizzata>>. Per gli interventi di immediata esecuzione e ripristino di canoni minimi di sicurezza l’assessore ha detto:<< Abbiamo chiesto di fare immediatamente la segnaletica orizzontale e a fine mese l’Anas ci dirà se può intervenire con gli accordi quadro. Se così è riteniamo che nei prossimi mesi l’opera di ammodernamento della Sp4 avrà inizio>>. L’onorevole Elena Pagana, che ha ribadito a Falcone l’importanza degli interventi da effettuare per la sicurezza dei cittadini, ha aggiunto:<< Da parte del M5S c’è la massima attenzione e soprattutto la massima voglia di collaborare per andare tutti insieme versi un’unica direzione che è quella del bene dei nostri cittadini>>. Sui lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza della Sp4, l’on. Pagana nel ritenersi d’accordo nel coinvolgimento dell’Anas con l’attivazione di un accordo ha poi aggiunto:<< Qui c’è da dire che un grande nemico è la burocrazia e, quindi, dobbiamo trovare le soluzioni adatte che ci permettano di andare avanti in modo molto più spedito per siamo in una situazione di urgenza>>. Della stessa opinione i sindaci Cammarata e Draià con quest’ultima che ha detto: <<Oltre ai finanziamenti abbiamo chiesto la manutenzione ordinaria che è mancata in questi anni. Vista la presenza dei funzionari dell’ex provincia regionale di Enna, abbiamo chiesto come mai gli 800 mila euro stanziati per la manutenzione della Sp4 non sono stati utilizzati. Sappiamo che il bilancio dell’ex provincia non è ancora stato approvato ma riteniamo che le somme ci sono e si possono spendere. Per questo ci incontreremo con gli assessori Grasso e Falcone per cercare di capire se queste somme si possano immediatamente utilizzare>>.

Arcangelo Santamaria