Garante dei diritti dei disabili, il consiglio vota all’unanimità la proposta di Luca Bonanno

Il consiglio comunale ha votato all’unanimità la mozione proposta dal consigliere Luca Bonanno, insieme ai colleghi dei gruppi maggioranza, riguardante la costituzione della figura del garante dei diritti dei disabili. Luca Bonanno, soddisfatto per il voto ricevuto dalla sua proposta, dice:<< Il termine disabilità è ancora presente nell’immaginario collettivo come qualcosa strettamente collegato a una visione negativa, ma questa idea sta cambiando in modo molto rapido, portando a una nuova visione che pone attenzione alla figura del disabile come soggetto, individuo e persona che ha una serie di attitudini e particolarità che non dovrebbero essere nascoste ma impiegate a favore della società. Grazie a un grande cambiamento che si è avuto sia dal punto di vista di ogni singolo cittadino che nel substrato sociale, oggi si pone attenzione all’idea che nella società moderna, ognuno di noi ha delle caratteristiche di diversità e di eccezionalità. Non bisogna quindi osservare i talenti e le capacità di un disabile- sottolinea Bonanno- come un qualcosa da nascondere, da seppellire, un tesoro che non verrà mai alla luce, ma invece delle realtà che devono essere integrate all’interno del mondo circostante, un valore aggiunto come parte di ogni individuo che vive all’interno di una comunità. Sono proprio i rapporti sociali che oggi, grazie all’inclusione e all’integrazione ,sono migliori e possono essere diversi grazie alla volontà di ciascuno di inglobare i soggetti disabili all’interno della società, stringendo rapporti personali, migliorando la comunicazione e in particolare considerandoli non come diversamente abili, ma capaci di abilità differenti>>. Il garante dei diritti dei disabili, tra le altre cose, avrà il compito vigilare, segnalare e intervenire invia sostituiva e se il caso sanzionare i comportamenti causanti la lesione dei diritti, l’emarginazione e l’esclusione sociale dei disabili>>.

Arcangelo Santamaria