Covid-19, la situazione dopo le feste di Natale

Il post feste di Natale ci consegna una Valguarnera in cui contagi da Covid-19 sono ancora in aumento con un dato di positivi che si attesta a quota 67. Al momento Valguarnera, dopo Pietraperzia e Barrafranca, è il terzo paese della provincia di Enna con la percentuale di contagiati più alta rispetto al numero della popolazione. La sindaca Francesca Draia’ lo scorso 24 dicembre ha firmato una ordinanza che prevede varie restrizioni al fine di contenere la diffusione del contagio. Tra le restrizioni previste c’è quella che vieta gli assembramenti sia nei luoghi pubblici sia all’aperto sia al chiuso. Sempre sul fronte sanitario per ciò che concerne le disfunzioni al presidio di Guardia medica, poco é cambiato. A causa della carenza di medici il presidio sanitario è rimasto chiuso il 24 e 25 dicembre mentre sarà aperto nei giorni del 31 dicembre e 1 gennaio perché uno dei medici di famiglia di Valguarnera, ha raccolto l’appello dell’Asp di Enna e ha dato la propria disponibilità. Sul versante politico, invece, nella mattinata del 27 dicembre si è riunito il consiglio comunale che con i voti dei consiglieri che sostengono l’amministrazione Draia’, il voto contrario di Angelo Bruno (Pd), Filippa Greco ( Dc) e l’astensione di Carlo Biuso (Libertà è partecipazione), ha approvato il bilancio preventivo 2021- 2023. La sindaca Draia’ ha annunciato che per 25 dipendenti comunali sara’ modificato il contratto di lavoro con l’incremento delle ore lavorative da 18 a 36 ore. Altra novità arrivata sotto l’albero di Natale, oltre alla fine dei disservizi alla rete idrica che per giorni hanno creato tanti disagi, é quella dell’installazione della “Casetta dell’acqua” che ha trovato posto in via Europa alle spalle del campo sportivo Sant’Elena. L’infrastruttura che dovrebbe entrare in funzione nei prossimi giorni, prende il posto di quella dismessa qualche anno addietro in piazza Barbarino.

Arcangelo Santamaria