I commercianti di Via S. Elena chiedono lo spostamento dell’ora di inizio dell’isola pedonale.

Gli esercenti di via Sant’Elena, corso urbano e salotto di Valguarnera, lo scorso 21 novembre hanno protocollato una richiesta, indirizzata alla sindaca Francesca Draià, con la quale chiedono lo spostamento dell’ora di inizio dell’isola pedonale, dalle ore 18 alle ore 20 nei sabati sera. Tredici firme in calce alla richiesta, da parte di gestori di ristoranti, negozi di vario genere, parrucchieri, paninerie, tabaccai, bar e pub, che sino ad ora non hanno ricevuto nessuna risposta. Pippo Di Simone, uno dei commercianti della zona, si è rivolto alla nostra redazione e dice: <<La richiesta indirizzata alla sindaca Draià, protocollata lo scorso 21 novembre, sino ad ora non ha ricevuto nessuna risposta e questo silenzio non mi pare educato nei nostri confronti>>. Ma perché i commercianti chiedono di posticipare l’orario di inizio dell’isola pedonale, che libera via Sant’Elena dal traffico automobilistico e la consegna ai pedoni? I commercianti di via Sant’Elena lo spiegano nella stessa richiesta indirizzata alla sindaca, dicendo: <<Nei sabati privi di eventi, dalle ore 18 in poi, via Sant’Elena si svuota e questo si è oramai ripetuto più volte. Per questa ragione abbiamo chiesto di spostare di sole 2 ore, l’inizio del divieto di transito agli automezzi e l’avvio dell’isola pedonale>>.

Arcangelo Santamaria