Consiglio comunale in situazione di stallo, Bruno: “Scozzarella faccia un passo indietro”

È stallo in consiglio comunale con l’attività del civico consesso e delle commissioni consiliari ingessata dalla perseveranza di 7 consiglieri (Angelo Bruno, Filippa Greco, Enrico Capuano, Luca Bonanno. Filippa D’Angelo, Carlo Biuso e Giuseppe Speranza), che lo scorso 18 luglio hanno votato la sfiducia al presidente Enrico Scozzarella e non lo riconoscono più in tale ruolo. Anche la seduta consiliare di martedì sera che doveva servire a riprendere i lavori consiliari dopo la pausa estiva, si è chiusa con una nulla di fatto, nonostante i ben 25 punti all’ordine del giorno. A nome dei 7 consiglieri che hanno votato la sfiducia a Scozzarella e che oramai sono maggioranza in consiglio comunale, ha parlato il consigliere Angelo Bruno. << Riteniamo giusto essere molto chiari nei riguardi delle istituzioni e dell’intera comunità. Non abbiamo cambiato idea rispetto al voto espresso il 18 luglio scorso. Per questo- rivolgendosi a Scozzarella, Angelo Bruno ha aggiunto- la invitiamo a prendere atto della situazione e fare un passo indietro per il bene di questa comunità che non può rimanere ostaggio di velleità personali sue e nostre. Quest’aula per continuare a lavorare ha bisogno di quella serenità che lei non può più garantire>>. Enrico Scozzarella continua a rimanere ancorato alla sua poltrona appellandosi alla normativa regionale che renderebbe vana la sfiducia votata nei suoi confronti; sfiducia che i gli sfiducianti ritengono corretta, oltre che come atto politico, anche perché’ votata facendo riferimento allo Statuto comunale.

Arcangelo Santamaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: