Depositata al Comune perizia privata che dichiara idonea la struttura di Don Agatino Acireale per ospitare i migranti

Dovrebbero essere 25 tra migranti e richiedenti asilo gli ospiti che da qui a poco dovrebbe accogliere il Centro sociale Papa Giovanni XXIII, di proprietà del sacerdote Agatino Acireale, ma di fatto già nella disponibilità della cooperativa “Ippocrate” di Enna di cui è legale rappresentante l’ex deputato e assessore regionale Paolo Colianni. Sull’arrivo dei migranti presso la struttura che sorge alla periferia del paese in contrada Marcato, almeno sino ad ora, l’uso del condizionale è d’obbligo visto che allo stato attuale, un tecnico di fiducia della

Continua a leggere...