Nuovo piano rifiuti, si è tenuta ieri l’assemblea cittadina: “I conti non tornano affatto!”

“Questo è un Piano da correggere perché presenta molte incongruenze e criticità ed i costi del servizio possono essere notevolmente abbassati”. A tale riguardo sarà richiesto un tavolo tecnico, con la presenza dei responsabili dell’ufficio tecnico comunale redattori del Piano e dei vertici dell’amministrazione.

Read more

Raccolta firme per l’annullamento del nuovo regolamento per l’accesso agli atti comunali

Domenica sera, nella centralissima piazza Garibaldi, gli esponenti di Forza Italia, L’Altra Voce per Valguarnera e del Comitato cittadino, organizzeranno una raccolta firme contro la delibera n.66 con la quale, qualche giorno addietro, il consiglio comunale ha varato il nuovo regolamento.

Read more

Poliambulatorio, il Comitato Cittadino incontra il direttore sanitario dell’ASP di Enna

La mancata ristrutturazione del poliambulatorio comunale “Sebastiano Arena” e le voci riguardanti il trasferimento della struttura sanitaria, che al momento si trova presso la casa di riposo “Il Boccone del povero”, presso un altro immobile, sono stati l’argomento dell’incontro tra una delegazione del Comitato cittadino di Valguarnera e il direttore sanitario dell’Asp di Enna, Emanuele Cassarà.

Read more

Il Comitato Cittadino invita il Sindaco, tramite diffida, a rispondere su acqua e rifiuti

Il portavoce del comitato cittadino Carlo Garofalo reitera tramite diffida, la richiesta avanzata al sindaco Francesca Draià in data 10 luglio, in materia di acqua e rifiuti, considerato che questi, dopo oltre due mesi non ha ancora fornito alcun chiarimento. La nuova missiva oltre che indirizzata al sindaco è stata pure inviata per conoscenza, al Prefetto di Enna e

Read more

Accoglienza migranti, ecco la proposta di Movimenti e associazioni di Valguarnera

Sei punti imprescindibili, raccolti in un documento che consigliano ai vari sindaci della provincia e del comprensorio della Sicilia interna, le linee guida da adottare per l’accoglienza degli immigrati. Un vademecum da valutare “se si vuole evitare che su di essa, in base alla gran mole di fondi pubblici, nascano soggetti economici ad hoc e l’aiuto umanitario diventi un mero momento di business per pochi o per gruppi organizzati”. A proporlo e sottoscriverlo

Read more