Sui Nebrodi il progetto di un “Geo Resort” nei terreni confiscati alla mafia dei pascoli

Il progetto etico, spinto dall’azione di legalità portata avanti dal Comune di Troina, prevede la creazione di un sistema di allevamento di razze di asini e cavalli in via di estinzione, la produzione ecocompatibile e la trasformazione di materiale legnoso ricavato dalla pulizia del bosco, e la realizzazione di un “Geo Resort” nel cuore dei Nebrodi destinato alla fruizione turistica della più grande area protetta della Sicilia, fornendo lavoro a oltre 60 giovani del luogo.

Continua a leggere

Dipendenti comunali dichiarano lo stato di agitazione. Cgil e Cisl: “Disattese le nostre richieste di incontro”

Cgil e Cisl denunciano il mancato confronto con il governo cittadino. “Diverse sono state le richieste d’incontro disattese per avviare le normali relazioni sindacali. Molti lavoratori hanno manifestato una forte preoccupazione per la situazione venutasi a creare per la mancanza di certezze sul proprio futuro.”

Continua a leggere

Stabilizzati 6 precari del Comune di Valguarnera. Entro il 2019 la stabilizzazione del resto dei lavoratori

A dire il vero, in questa tornata elettorale, i precari stabilizzati dovevano essere 8 ma per 2 di loro, problemi di natura giuridica, ne hanno impedito la stabilizzazione. A rendere formale la mattinata di ieri che è stata suggellata dalla firma dei 6 contratti a tempo di determinato, è stata…

Continua a leggere

Forse ad una svolta la vicenda dei lavoratori della Formazione Professionale

L’annosa vicenda dei lavoratori della  Formazione Professionale potrebbe essere ad una svolta grazie ad un emendamento, presentato da Lega e M5S, alla Commissione Finanze e Lavoro della Camera, in cui si prevede che le Regioni fissino una quota delle assunzioni, tra il 2019 e il 2021, per potenziare i centri per l’impiego allo scopo  di rispondere alle  ulteriori funzioni cui saranno chiamati .

Continua a leggere

Il Gruppo dei Cts chiede più ore per i precari che si occupano delle strade provinciali

Ad esporre il problema è Paolo Russo per nome e per conto del gruppo Cts della ex Provincia regionale di Enna. Secondo Russo, un ruolo fondamentale potrebbero giocarlo i sindaci del territorio ennese sulle cui scrivanie è giunto un documento nel quale i Cts, propongono soluzioni per la sicurezza della rete viaria e per la miglioria dei contratti di lavoro.

Continua a leggere