Ispezione dell’Asp al cantiere Progitec di Valguarnera. Ambiente di lavoro non rispetta condizioni minime igienico-sanitarie

Il direttore del Dipartimento, Giuseppe Stella, ha inviato una relazione su quanto riscontrato alla fine di marzo nell’immobile di contrada Paparanza, di recente preso in affitto dalla Progitec, oltre che alle istituzioni comunali valguarneresi anche alla Procura della repubblica di Enna, all’Ispettorato del lavoro, al prefetto di Enna e al responsabile della ditta Progitec.

Continua a leggere

Poliambulatorio: Il Consiglio Comunale approva lo scambio di immobili. Scongiurata la sospensione dei servizi

La seduta consiliare era iniziata all’insegna della tensione. I gruppi di opposizione, infatti, dopo avere letto il documento firmato insieme al comitato cittadino e alle altre forze politiche, prima hanno attaccato il presidente del consiglio comunale Enrico Scozzarella, poi hanno abbandonato l’aula.

Continua a leggere

Sopralluogo dell commissario dell’ASP di Enna per l’eventuale trasferimento del Poliambulatorio

Lo scorso 27 dicembre il commissario dell’ASP di Enna ha incontrato il Sindaco Francesca Draià. “Il dottor Iudica – dice il Sindaco – non è sembrato tanto propenso alla ristrutturazione del ‘Sebastiano Arena’ ed ha chiesto se avevamo a disposizione degli immobili comunali”. La prossima sede del poliambulatorio comunale, potrebbe essere il centro culturale polivalente di contrada Marcato.

Continua a leggere

L’ASP chiede la proroga per l’adeguamento del Poliambulatorio

L’Azienda sanitaria provinciale ha chiesto 30 mesi di proroga all’Ispettorato territoriale del lavoro per l’adeguamento del poliambulatorio di Valguarnera; adeguamento resosi necessario dopo le inosservanze rilevate nei locali della casa di riposo “Il Boccone del povero”, dove dal 2016 è stata trasferita la struttura sanitaria.

Continua a leggere

Poliambulatorio “S. Arena”, Il Sindaco: “Il commissario dell’Asp mi ha confermato che presto partirà la ristrutturazione”

L’azienda sanitaria ennese, quindi, non spenderà più i 130 mila euro che con una delibera dello scorso 28 giugno, aveva stanziato per lavori di ristrutturazione dell’attuale sede del poliambulatorio, che si trova in affitto presso un’ala della casa di riposo ‘Il Boccone del povero’. “Mi è stato detto- risponde il sindaco Draià- che la delibera sarà revocata>”.

Continua a leggere